Condividi su facebook
Condividi su twitter

The Last of Us 2: i leak sarebbero colpa di un hacker

Stiamo ancora parlando di uno degli argomenti più chiacchierati delle ultime settimane, ovvero l’enorme leak di The Last of Us 2 e tutto ciò che ne è conseguito. Per molti giorni la voce che è girata è che a caricare in rete video e foto contenenti non solo gameplay ma anche spoiler importantissimi sarebbe stato un ex-dipendente furioso con Naughty Dog per i più disparati motivi; tra chi sosteneva fosse per pagamenti non ricevuti o per motivi addirittura politici.

Queste voci negli ultimi giorni sono cominciate a cadere e adesso pare che, con grandissima certezza, il responsabile del leak sarebbe un hacker. A sostenerlo è lo stesso Jason Schreier, uno dei giornalisti ed insider più importanti del settore.

Come sostiene Schreier dunque l’hacker avrebbero trovato una vulenarivilità in una patch di un vecchio titolo Naughty Dog. Ciò gli ha permesso di penetrare i server della compagnia. I filmati fuoriusciti infatti provengono da una build più datata rispetto al gioco che uscirà. La faccenda in questi giorni ha assunto pieghe davvero assurde, tra utenti che hanno forzosamente fatto spoiler a chi sta tutt’ora tentando di rimanerne il più fuori possibile a videogiocatori che, visti i leak stanno boicottando il gioco. Noi ovviamente vi raccomandiamo nuovamente di fare il più possibile attenzione visto che gli spoiler leakati potrebbero davvero rovinare la vostra esperienza.

Vi ricordiamo che The Last of Us 2 uscirà come recentemente comunicato in esclusiva su PS4 il 19 giugno

FONTE

Per rimanere sempre aggiornati, seguiteci sui nostri canali social!

Potrebbero Interessarti