Share on facebook
Share on twitter

Wasteland 3- Recensione

Sono molti i grandi titoli usciti in questo anno un po’ difficile e soprattutto sono altrettanto i giocatori pronti a iniziare una nuova avventura. Questa volta sembra però che inXile Entertainment, abbia voluto tirare fuori qualcosa di eccezionale sotto quasi tutti i punti di vista, che porta il nome di Wasteland 3. In un mondo post-apocalittico, un uomo dal pugno di ferro ha preso il controllo delle lande gelate del Colorado, creando una prole di figli non propriamente contenti dal suo modo di comandare. Contattati con l’obbiettivo di fermare i piani oscuri dei figli, sarà nostro compito riportarli dal patriarca e lasciare che decida il loro futuro. La trama di Wasteland 3 porta la narrativa a un livello mai visto prima, infatti ogni singola azione o risposta che darete potrebbe modificare il vostro modo di vivere l’avventura, donando esperienze completamente diverse per ogni giocatore. Tutto è possibile cambiare, perciò tenente a mente che anche una semplice missione secondaria potrebbe variare gli eventi.

3A98A6ED 7C34 4494 BEE1 74D17480B4CB e1600335852362

Il gameplay si presenta come un classico gioco di ruolo con un sistema a turni che prevede la gestione di ogni singolo personaggio della squadra, anche se questo terzo capitolo introduce delle dinamiche più veloci e accattivanti, riuscendo quindi a soddisfare sia i vecchi fan del genere che quelli neofiti al sistema. Passando a parlare dello sviluppo, Wasteland 3 offre una varietà immensa nella decisione su come potenziare le caratteristiche di ogni personaggio, permettendo inoltre la possibilità di poter usare un arsenale di armi molto vario. Grazie invece alle abilità speciali, passive o attive, gli scontri saranno più vari e entusiasmanti, togliendovi qualsiasi possibilità di poter provare un senso di noia. Un altra aggiunta in questo terzo capitolo è quella di poter potenziare le armature con vari pezzi che otterrete nel corso dell’avventura  e ognuna sarà in grado di rendervi più forti e resistenti. L’avventura di Wasteland 3 da però il meglio di se in cooperativa e questo non solo grazie alla ottime attenzione che hanno voluto dare i ragazzi del team di sviluppo, ma anche perché ogni singola azione compiuta da un vostro amico potrebbe variare la storia all’interno del vostro mondo, quindi attenti con chi decidiate di giocare.

AB89A356 0D61 4094 8270 717012481FA9 e1600335891240

0B200196 453F 4AB6 A9D3 F077C7433E54 e1600336010292

L’ambientazione di gioco appare cupa e tenebrosa se messa al confronto degli altri capitoli, infatti a causa del cambio climatico il Colorado sembra ormai essere un grosso blocco di ghiaccio con luoghi abbandonati o usati come ripari dalle temperature, ma non lasciatevi ingannare, perché il titolo offre una un mondo open world pieno di contenuti e zone da esplorare. Grazie alla possibilità di potersi spostare con il mezzo dei ranger (che potrete modificare a vostro piacimento) riuscirete anche a muovermi molto più velocemente da un luogo all’altro, eliminando quindi lo spostamento a piedi quasi fin da subito. Graficamente il titolo gode di buone qualità, ma non è esente da cali di frame o errori nei fondali che, associati a un rallentamento dovuto alle attese nei caricamenti, porta Westeland 3 a non essere il migliore del suo genere su questo lato. Eccellente il sonoro e la colonna sonora, inoltre l’aggiunta del doppiaggio (solo in inglese con sottotitoli in italiano) dona molti punti a questo terzo capitolo.

8B47ECB8 5039 40CE 9CA9 06FF5BB89379 e1600335927698

9B242D93 13C1 4B66 8D8D C992E961444D e1600335981347

In conclusione Wasteland 3 è un titolo che dona un esperienza unica e avvincente sotto ogni singolo punto, dalla narrazione fino alla totale libertà di sviluppo, ed è capace di soddisfare tutti gli amanti del genere ruolistico, portandoli a ripetere più volte l’avventura. La presenza inoltre di una modalità online ben riuscita, riesce a coprire a 360 gradi ogni tipo di approccio che sceglierete.

Potrebbero Interessarti