Le Strade del Male-Recensione

La religione è per molti qualcosa in grado di aiutare o alleviare problemi, altri la vedono invece come una presa in giro o completamente inutile. La cosa certa è che sono stati molti gli avvenimenti che hanno visto proprio sotto i riflettori la religione, qualunque essa sia. Le Strade del Male, diretto da Antonio Campos e basato sull’omonimo romanzo di Donald Ray Pollock, racconta una storia intrigante e inquietante allo stesso tempo, mettendo in campo un cast eccezionale.

648C938D 7E4E 4573 AB79 6FF225A19E29 e1600508525617

La trama racconta la vita di tre famiglie differenti legate da un terribile e sanguinario destino, ma si focalizza principalmente su quella di Willard Russell, infatti in un primo momento sarà il protagonista della pellicola, per poi lasciare il posto al figlio Arvin Russell. Tutto la storia ruota intorno all’ossessione verso la religione, portando i personaggi a compiere omicidi o veri e propri sacrifici per la fede. L’unico che sembra essere positivo in tutto il marcio presente nella mentalità della gente è il giovane Arvin, che al contrario degli altri vede la religione la causa di tutte le cose buone che a perso al mondo. L’ambientazione è suddivisa in tre contee differenti, Meade, Knockemstiff e Coal Creek, tutte situate tra il West Virginia e Ohio, e appaiono grigie e cupe.

9D0F472A 5FD2 451A 85CC DD3D528BB562 e1600508597775

Il cast, come già accennato, è composto da attori apparsi in pellicole recenti come Bill Skarsgård (It parte 1 e 2), Tom Holland (Spider-Man Far from home) Robert Pattinson (Tenet) e Sebastian Stan (Avengers Endgame), mentre un vero e proprio ritorno per l’attrice Mia Wasikowska (Alice in Wonderland). Eliza Scanlen (Babyteeth e Piccole donne) continua invece ad aggiungere al suo curriculum pellicole con attori molto popolari, riuscendo a cavarsela egregiamente. Ottimo ritorno anche per Harry Melling (La ballata di Buster Scruggs) che sicuramente ricorderete nella parte del cugino di Harry Potter. Proprio con Melling avrete modo di vedere iniziare la pazzia presente nel film. La particolarità della pellicola  “Le Strade del Male” è come riesca a mettere in evidenza la personalità di ogni personaggio e soprattutto di mostrare l’interpretazione di ogni attore o attrice presente. Punti doppi per quanto riguarda Tom Holland e Robert Pattinson che con questa pellicola possono dimostrare la loro capacità recitativa, soprattutto Pattinson, visto che uno dei prossimi film lo vedrà vestire i panni di Batman. Le riprese sono molto curate e dettagliate in ogni singolo particolare, soprattutto quelle violente che non sfociano nell’esagerazione. I suoni si sposano bene con l’ambientazione e riescono a penetrare in quei momenti particolari dove la tensione è alle stelle.

A2E9F515 2324 46A1 AF4B E71B4D24F003 e1600508691452

In conclusione Le Strade del Male è film capace di catturare e mettere in risalto ogni singolo personaggio, persino quelli che appaiono per poco come Mia Wasikowska. Con qualche rallentamento misterioso nella narrazione e salti temporali, potrebbe però non conquistare gli spettatori che amano una pellicola fluida e molto chiara, mentre gli amanti del thriller lo troveranno decisamente gradevole

Potrebbero Interessarti