Il meglio del 2020: i “Game Awards” della Redazione di Questnews

Siamo giunti indenni alla fine di uno dei peggiori anni di sempre. Tra le tante sfortune però il mondo dei videogiochi ha saputo tenerci tanta compagnia e questo 2020 ha sfornato una grande quantità di titoli di pregevolissima fattura e sorprendenti. Anche la redazione di Questnews ha voluto partecipare alla solita consuetudine di tirare le somme alla fine dell’anno stilando i nostri personali “Game Awards”. Abbiamo scelto 4 titoli per ciascuna categoria e semplicemente votato il nostro preferito. La somma delle nostre scelte ha quindi decretato i vincitori. Come qualsiasi classifica, non abbiamo la pretesa della perfezione, si tratta di un semplice e divertente gioco nel quale abbiamo voluto calarci per confrontare le nostre opinioni e, soprattutto, le vostre. Dopo avervi illustrato le più grandi sorprese videoludiche di questo 2020, ecco dunque il meglio (per la Redazione di Questnews) di questo 2020! Buona lettura e Buon anno!

Gioco dell’Anno e Miglior Action – Hades

Hades

Se ne è parlato tanto di Hades quest’anno, l’ultima fatica dei Supergiant Games è stata uno dei titoli più sorprendenti dell’anno, capace di mescolare un gameplay calibrato pressoché alla perfezione assieme ad una narrativa di grande impatto caratterizzata da una gestione dei dialoghi interattiva col giocatore e dai caratteri tanto scanzonati quanto emozionanti; senza contare una componente artistica e di design di livello davvero stupefacente. Il tutto all’interno del genere Rogue-like che potrebbe davvero aver visto il suo personale capolavoro generazionale. Zagreus, insieme al pantheon ellenico sono stati quest’anno il miglior connubio tra qualità e innovazione. Insomma, che dire, Hades si merita sicuramente le lodi a cui è stato sottoposto in questi mesi.

Candidati Gioco Dell’Anno: Hades, Half-Life: Alyx, Ghost of Tsushima, The Last of Us Part II
Candidati Miglior Action: Hades, Demon’s Souls, Nioh 2, Half-Life: Alyx

Miglior Action/Adventure – Assassin’s Creed: Valhalla

assassin s creed valhalla livello esperienza non avra ruolo centrale gameplay v4 443081

Di titoli all’interno di questa categoria in questo 2020 ne sono usciti davvero tanti e di grande qualità ed estrapolarne uno da una cerchia così esclusiva è stata di certo una sfida molto serrata all’interno della nostra redazione. Alla fine a spuntarla è stato Assassin’s Creed: Valhalla di Ubisoft. Il nuovo capitolo della saga più celebre della casa di Montreal è probabilmente il migliore uscito dopo il cambio di rotta operato a suo tempo con il già interessante Origins. L’epopea di Eivor ambientata tra Britannia e Scandinavia, a prescindere da qualsiasi gusto, rappresenta probabilmente l’esperienza meglio confezionata di questo 2020; un titolo dai contenuti impressionanti dotato di una forte componente artistica e tecnica ma anche da un sorprendente combat system, molto più profondo delle aspettative. Un ottimo lavoro insomma.

Candidati Miglior Action/Adventure: Assassin’s Creed: Valhalla, The Last of Us Part II, Ghost of Tsushima, Star Wars: Jedi Fallen Order

Miglior Action/Platform – Ori And The Will of The Wisps

Ori and The Will of The Wisp

Come per la precedente categoria, anche qui ci troviamo di fronte davvero davanti a titoli di grandissima caratura. Quest’anno tra il ritorno di un nuovo ufficiale capitolo di Crash Bandicoot, dalla presenza dell’idraulico (cartaceo) più famoso del mondo e a tante altre piccole gemme come Sakuna: of Rice and Rain, a spuntarla è stato il secondo capitolo di Moon Studios, Ori and The Will of The Wisps. Si tratta probabilmente della miglior esclusiva (temporale) Microsoft uscita quest’anno capace di prendere il predecessore ed elevarlo sotto ogni singolo aspetto, persino quello artistico. Il nuovo Ori è davvero un’esperienza che non lascia indifferenti, un sistema di combattimento davvero ben congegnato e stratificato unito ad una delle componenti visive e tecniche più sbalorditive di questa generazione. Un titolo in grado di unire combattimento e platform in maniera davvero sublime.

Candidati miglior Action/Platform: Ori and the Will of The Wisps, Crash Bandicoot 4: It’s About Time, Paper Mario: The Origami King, Sakuna: of Rice and Rain

Miglior Gioco di Ruolo – Final Fantasy VII Remake

0616D796 6B64 4621 B79C 2DC6178ACAFF

Final Fantasy VII Remake è finalmente uscito in questo 2020 e al netto delle polemiche che si è trascinato prima e dopo il suo arrivo, giustifica pressoché al 100% l’ultima parola presente nel titolo, Remake. Davvero, il lavoro di Square Enix fatto per donare nuovamente ai videogiocatori, vecchi e nuovi, uno dei pezzi più pregiati della storia del medium è stato senza alcun dubbio certosino e degno del peso della serie. Al netto di alcune rivisitazioni narrative del trio Nomura, Hamaguchi e Toryiama che hanno fatto sollevare qualche sopracciglio ad alcuni, specialmente per quanto concerne l’atto finale, rivivere in modo così esaustivo, artisticamente ispirato, ma soprattutto divertente, le vicende di Cloud, Tifa, Barrett, Aerith e compagnia è stato uno degli eventi più raggianti di questo 2020. Il rimaneggiamento del gameplay unito ad una componente action è stato fatto con grande sapienza consegnandoci un ottimo, per quanto atipico, sistema ATB, diventando molto più accessibile ma mantenendo una profonda stratificazione e complessità.

Candidati miglior Gioco di Ruolo: Final Fantasy VII Remake, Yakuza: Like a Dragon, Persona 5 Royal, Wasteland 3

Miglior Sparatutto – DOOM Eternal

DOOM Eternal

Diciamoci la verità, già prima dell’uscita, gli ingredienti che id Software aveva mescolato nel calderone di DOOM Eternal avevano convinto praticamente tutti. L’ultima fatica del Doom Slayer è qualcosa di sensazionale, un concentrato di adrenalina e stile che qualsiasi fan degli sparatutto non può lasciarsi sfuggire. Id Software è riuscita a valorizzare la già ottima esperienza di DOOM del 2016 consegnandoci uno dei migliori sparatutto di questa generazione. DOOM Eternal è un titolo faticoso, dal sapore indubbiamente trash, ma con dei colpi di genio di elevata caratura. Un sistema di shooting tra i più precisi e intelligenti che si siano mai visti su uno schermo e una realizzazione tecnica ineccepibile ed ottimizzata, capace di girare a 60 fps con grande dettaglio anche su una console come Nintendo Switch. Il lavoro di id Software è stato pressoché perfetto e, al netto dei gusti, facciamo fatica a trovarne difetti.

Candidati miglior Sparatutto: DOOM Eternal, Call of Duty: Black Ops Cold War, BlackMesa, Valorant

Miglior Simulativo/Sportivo – Dirt 5

DiRT 5

Pur essendo passata in sordina, una delle notizie che hanno chiosato su questo 2020 è stato l’ingresso di Codemasters tra gli studi di Electronic Arts. La Software House inglese, conosciuta soprattutto perché ormai da tantissimi anni dietro allo sviluppo dei simulativi targati F1, ha saputo sfornare negli anni degli ottimi titoli arcade e DIRT è la cartina di tornasole più chiara. Quest’anno Codemasters ha saputo reinventare il franchise portandoci la sua saga incentrata sul rally in una salsa ancora più arcade di quanto non aveva fatto finora. Un gioco tecnicamente ineccepibile e con un sistema di guida davvero ben congeniato. Dirt 5 è in grado di regalare gare e sportellate a non finire anche grazie ad un editor delle piste meraviglioso. Speriamo che la nuova strada al fianco di Electronic Arts possa giovare ad un team così costante come Codemasters.

Candidati Miglior Simulativo/Sportivo: Dirt 5, Microsoft: Flight Simulator, Factorio, Tony Hawk’s pro Skater +1 +2

Miglior Strategico/Gestionale – Crusader Kings 3

Crusader Kings 3

Passato piuttosto in sordina a causa del genere di riferimento, l’arrivo di Crusader Kings 3 è riuscito con calma a conquistare i cuori di ogni singolo fortunato videogiocatore che ha messo le mani su questa gemma degli strategici a turni. Paradox ha congegnato un seguito più che degno di quello che era considerato forse il miglior strategico a turni di sempre. Il lavoro fatto sulla gestione della narrativa è impressionante e Crusader Kings 3 è in grado di raccontare trame e storie legati alle diverse dinastie sempre ingegnose, estremamente coerenti e terribilmente divertenti. Tutto ciò ci consegna un universo storico fortemente credibile che, unito, ad un ottimo e complesso sistema gestionale, costituisce un titolo indimenticabile per gli amanti del genere. Attenti, decidere di provare Crusader Kings 3 potrebbe risucchiarvi in un tunnel fatto di guerre, economia, risorse, diplomazia e famiglie reali inclini al tradimento per i più disparati motivi dal quale sarà complesso uscire prima delle 100 ore.

Candidati miglior Strategico/Gestionale: Crusader Kings 3, Gears Tactics, Desperados 3, Total War Saga: Troy

Miglior Multiplayer – Animal Crossing: New Horizons

H2x1 NSwitch AnimalCrossingNewHorizons image1600w

Se dobbiamo parlare del mondo Nintendo, questo è stato senza ombra di dubbio l’anno di Animal Crossing: New Horizons. Le ragioni sono molteplici e si intersecano tra concatenazioni incidentali apocalittiche e la sapiente realizzazione del family game in grado da solo di trainare l’intera line-up di Switch in questo 2020. Animal Crossing: New Horizons ha d’altronde unito pressoché il mondo, anche quelli più lontani dai videogiochi, all’interno di un universo fatto di animaletti parlanti casette arredate con amore e community in grado di creare delle vere e proprie isole virtuali in cui rifugiarsi durante questa triste pandemia. Il livello di personalizzazione ed interazione con i giocatori è stato portato davvero al limite e Animal Crossing: New Horizons ha saputo conquistare praticamente tutti, videogiocatori e non.

Candidati Miglior Multiplayer: Animal Crossing: New Horizons, Among Us, Fall Guys: Ultimate Knockout, Valorant

Qui sotto trovate la lista riassuntiva delle categorie e dei rispettivi vincitori, buona lettura.

Gioco Dell’Anno

  • Hades (Vincitore)
  • The last of Us Part II
  • Half-Life: Alyx
  • Ghost of Tsushima

Miglior Action

  • Hades (Vincitore)
  • Demon’s Souls
  • Ghost of Tsushima
  • Half-Life: Alyx

Miglior Action/Adventure

  • Assassin’s Creed: Valhalla (Vincitore)
  • The Last of Us Part II
  • Ghost of Tsushima
  • Star Wars: Jedi Fallen Order

Miglior Action/Platform

  • Ori And The Will of The Wisps (Vincitore)
  • Crash Bandicoot 4: It’s About Time
  • Paper Mario: The Origami King
  • Sakuna: of Rice and Rain

Miglior Gioco di Ruolo (RPG)

  • Final Fantasy VII: Remake (Vincitore)
  • Yakuza: Like a Dragon
  • Persona 5 Royal
  • Wasteland 3

Miglior Sparatutto

  • DOOM Eternal (Vincitore)
  • Call of Duty: Black Ops Cold War
  • BlackMesa
  • Valorant

Miglior Simulativo/Sportivo

  • Dirt 5 (Vincitore)
  • Microsoft: Flight Simulator
  • Factorio
  • Tony Hawk’s pro Skater +1 +2

Miglior Strategico/Gestionale

  • Crusader Kings 3 (Vincitore)
  • Gears Tactics
  • Desperados 3
  • Total War Saga: Troy

Miglior Multiplayer

  • Animal Crossing: New Horizons (Vincitore)
  • Among Us
  • Fall Guys: Ultimate Knockout
  • Valorant
Annunci

Per rimanere sempre aggiornati, seguiteci sui nostri canali social!

Potrebbero Interessarti