Condividi su facebook
Condividi su twitter

Red/Blue terzo volume-Recensione

Provare a creare un sequel è sempre una cosa difficile, in quanto si ha la paura di sbagliare e finire per non rendere giustizia all’opera creata, ma è ancora più impegnativo dare vita a una trilogia. Alessandro Bonaventura e Simone Montagnese però sembrano non volersi fermare, puntando a migliorarsi sempre di più attraverso la loro light novel Red/Blue. Sono passati già una manciata di anni dal primo volume che presentava due giovani ragazzi con il semplice sogno di evadere dalla città fortificata chiamata Keinan City, ignari che il loro gesto avrebbe dato vita a un avventura emozionante e piena di difficoltà. Red/Blue giunge quindi al suo terzo volume, puntando in alto e dando persino le giuste mazzate al lettore con svariati colpi di scena in grado di lasciarvi a bocca aperta.

38F49696 FE82 45B0 A257 C283830E61A6 scaled e1611563074321

Dopo sei lunghi mesi di preparativi, i membri de IV distretto si trasferiscono all’interno di Shin City, grazie anche alla concessione del sindaco Ricardo. Red, Blue e Lily, ormai stanchi e desiderosi di poter abbracciare nuovamente una vita normale, si ritrovano a dover mettere in dubbio tutto quello per cui hanno lottato dopo la misteriosa morte di un membro del distretto, arrivando a pensare che forse per loro non ci sarà più pace e serenità. Evitando di entrare nel dettaglio per non rovinare nulla, Red e Blue in questo terzo capitolo continuano a evolversi sempre di più, distaccandosi molto dai semplici ragazzi che il lettore aveva conosciuto attraverso le prime pagine del volume iniziale. La storia adesso è molto più matura e tocca elementi davvero drammatici, dimostrando anche che Simone e Alessandro siano maturati nella realizzazione dell’opera

17D9DDF6 82EA 4255 A9FC 247782C7827A e1611563284803

Vittorio Ranella (Mapodofu) dimostra ancora una volta le sue grandi doti, mostrando un netto miglioramento dal secondo volume. Il suo stile ha saputo mostrare la crescita fisica dei protagonisti, andando a far risaltare anche i piccoli elementi. La copertina si presenta nei migliore dei modi, rappresentando non solo Red e Blue, ma anche la bellissima Lily, figura importante per entrambi i protagonisti. Non c’è da stupirsi come questi ragazzi siano riusciti a dare vita ad un terzo volume stupefacente, che riesce persino a essere superiore a quelli precedenti.

326A6D23 3BA8 424E A412 65BB9EF20B81 e1611563229133

In conclusione Red/Blue – riesce pienamente a soddisfare, mostrando come sia possibile con amore e impegno, superare la grossa difficoltà nel procedere con altri sequel. Sicuramente Vittorio Ranella, Simone Montagnese e Alessandro Bonaventura hanno saputo unire i loro pensieri per creare qualcosa di pazzesco, che ovviamente consigliamo a tutti gli amanti delle light novel. 

Potrebbero Interessarti