Condividi su facebook
Condividi su twitter

Outriders – Recensione

Outriders: è un “ni”

Un nuovo pianeta per essere abitato e un gruppo di soldati incaricati di esplorarlo, ecco come si presenta Outriders, il looter shooter di People Can Fly, che cerca di dare ai giocatori divertimento e competitività attraverso un titolo che appare come una fusione tra Gears of War, Destiny e Bulletstorm.

Outriders sembra però navigare all’interno di un mare in tempesta, mostrando molti lati negativi in grado di scoraggiare anche i giocatori meno pretenziosi, ma anche elementi positivi capaci infine di mandare in confusione il cervello, insomma un videogioco realmente in bilico tra il bene e il male

9BC20851 4E20 45BF 9C77 91123A4D010E

Dopo aver portato al collasso la Terra, l’umanità inizia a cercare nella galassia un nuovo pianeta da poter abitare. Arrivati sul pianeta Enoch, qualcosa di misterioso simile a una tempesta manda in corto circuito la tecnologia e spazza via il gruppo di soldati scelti per analizzare il luogo.

Riposto all’interno della capsula criogenica a causa delle ferite, il protagonista si risveglierà in un mondo ostile e pericoloso, scoprendo che la razza umana non è riuscita infine a trovare il luogo che avrebbero voluto chiamare casa.

La trama dì Outriders si presenta piatta e priva di stimoli narrativi, rimanendo ferma al punto di partenza come se non volesse in realtà mai partire, soffermandosi a raccontare cose già viste.

Dopo la creazione del personaggio attraverso un editing niente male e la scelta del sesso, il giocatore non dovrà fare altro che compiere la classica missione che ormai tutti conoscono, ovvero salvare l’umanità sfruttando delle abilità misteriose ottenute durante la tempesta soprannominata l’anomalia.

EDAAFDE1 72F0 451A B2F1 6BA70EC52D9A

Il gameplay si presenta come uno sparatutto con visuale in terza persona, ma possiede anche svariati elementi jrpg, che serviranno per sfruttare le varie abilità in base alla classe scelta alla conclusione del tutorial.

Le quattro classi disponibili: Piromante, Mistificatore, Tecnomante e infine Distruttore, avranno ognuna le proprie abilità che permetteranno di differenziare l’esperienza di gioco. La qualità che possiede però Outriders è la possibilità di sfruttare tre rami distinti tra loro dopo la scelta di una classe principale, permettendo dunque di prendere tre strade diverse che andranno infine a creare un guerriero specifico.

Inoltre grazie alla possibilità di resettare l’assegnazione dei punti, potrete decidere di cambiare a vostro piacimento, dando quindi una miriade di modalità di creazione e combinazione. Se però dal lato sviluppo c’è una grossa varietà, sul fronte combattivo è innegabile la ripetitività dopo svariate ore, infatti lo scopo sarà quello di farsi strada tra orde di nemici per poi piantare infine il vostro stendardo, così da permettervi di sbloccare il viaggio veloce.

Conclusa una battaglia si otterrà, oltre a gli elementi per poter sviluppare il personaggio, anche vari equipaggiamenti di diversa rarità, che daranno sicuramente maggiore imput ai cacciatori di equipaggiamento, soprattutto per quelli leggendari.

Passando a parlare del lato difficolta, il gioco permetterà già dalle prime ore di sentire la sfida e questo grazie alla presenza dei livelli mondo, una selezione di quindici gradi che non implicheranno soltanto sulla sfida ma anche sui drop che i nemici lasceranno dopo la sconfitta.

Questo sistema porterà dunque i giocatori a prendere una strada man mano sempre più difficile o almeno per chi fosse interessato ai vari equipaggiamenti, ma è bene ricordare che la difficoltà diventerà sempre più simile a un vero e proprio incubo.

7973721A 093E 454E 8795 88C5302C444A

La componente online resta per ora difficile da poter giudicare o almeno non positivamente a causa dei server inaffidabili. La disconnessione o l’incapacità di giocare con qualcuno che si palesa in molte occasioni, porterà a scegliere la strada del single player, anche se sarebbe davvero divertente poter giocare in compagnia di altri giocatori. 

L’ambientazione si suddivide in aree ben distinte tra loro che offrono luoghi davvero ottimi, che siano piene zeppe di vegetazione o semplicemente in rovina.

Purtroppo però non ci sarà molta  possibilità d’interazione, lasciando quindi soltanto la chance di ammirare la cura data nel realizzare queste aree di gioco. Non molto apprezzabile inoltre la presenza di oggetti situati banalmente proprio per dare protezione nei combattimenti, un po’ come se qualcuno fosse passato prima dello scontro per posizionarli.

9BC20851 4E20 45BF 9C77 91123A4D010E

La grafica è un altro elemento davvero difficile da giudicare in quanto si differenzia molto dalla piattaforma scelta.

Se con le console di nuova generazione appare tutto molto più bello, per quelle ormai passate come Playstation 4, presenta errori grafici o mancati caricamento delle texture che, insieme a una modalità online ancora non molto funzionante, renderanno Outriders difficile da digerire in certa situazioni.

Il doppiaggio non riesce a fare una buona figura a causa dei doppiatori che sembrano essersi immedesimati discretamente in certe situazioni, per non parlare di un linguaggio volgare non necessario in alcuni momenti.

E0F32B44 2145 495E 995B 4A7C3F2FD5A8

In conclusione Outriders è difficile da poter classificare a causa dei molti errori presenti, ma è anche vero che possiede delle qualità davvero niente male.

Sicuramente con varie patch e soprattutto la giusta attenzione alla componente online, Outriders riuscirebbe sicuramente a essere considerato un ottimo titolo, ma per ora resta, a causa di alcuni elementi, un videogioco particolarmente sballato statisticamente parlando.

 

Outriders
  • 7.5/10
    Trama - 7.5/10
  • 8/10
    Gameplay - 8/10
  • 8/10
    Grafica - 8/10
  • 8.5/10
    Contenuti - 8.5/10
8/10
Outriders
  • 7.5/10
    Trama - 7.5/10
  • 8/10
    Gameplay - 8/10
  • 8/10
    Grafica - 8/10
  • 8.5/10
    Contenuti - 8.5/10
8/10

Potrebbero Interessarti

Resident Evil pronto a tornare su Netflix È passato molto tempo dall’ultima notizia riguardante la live action di Resident Evil,