Gli aggiornamenti di Assassin’s Creed Valhalla stanno rallentando “per consentire test più approfonditi”

Le patch di Assassin’s Creed Valhalla richiederanno più tempo per essere rilasciate in futuro, quindi saranno di qualità “più robusta”


In un recente post sul blog, Ubisoft ha affermato: “riconosciamo che alcuni dei nostri recenti aggiornamenti del titolo potrebbero non aver soddisfatto le tue aspettative o essere all’altezza dei nostri standard”.

Con questo in mente, sono state “apportate diverse modifiche alle pipeline e agli strumenti di produzione in modo da poter fornire aggiornamenti più affidabili”.

Ciò significa che i principali aggiornamenti del titolo verranno implementati ogni cinque settimane invece che ogni quattro, “per consentire test e perfezionamenti più approfonditi”.

Ciò significa che il prossimo aggiornamento del titolo, 1.2.1, è stato posticipato al 27 aprile, a seguito del ritardo del primo importante pacchetto DLC del gioco, Wrath of the Druids, che uscirà ora il 13 maggio.

Nel post, Ubisoft delinea alcune delle cose su cui si sta concentrando per il prossimo aggiornamento del titolo e oltre.

Una soluzione parziale alla vita marina scomparsa in tutta l’Inghilterra arriverà la prossima settimana; una soluzione completa dovrebbe invece arrivare a giugno, mentre le correzioni alla travagliata missione “In the Absence of an Ealdorman” verranno implementate gradualmente attraverso una serie di aggiornamenti a causa di l’enorme numero di problemi associati.

Ubisoft ha lavorato duramente per stabilizzare alcuni dei problemi più eclatanti con Assassin’s Creed Valhalla, rimuovendo alcune missioni ed oggetti per affrontare i crash e risolvendo i problemi con il Festival di Ostara.

Qualsiasi grande gioco open-world è in qualche modo soggetto a un’ampia varietà di problemi, ma si spera che un programma di aggiornamento leggermente più lento aiuterà gli sviluppatori a eliminare qualche bug in più.

Potrebbero Interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.