Dieci anime comici per l’estate del 2021 – Anime e dintorni

Altri dieci anime comici da vedere!

In quest’articolo consiglierò dieci anime comici da vedere durante l’estate del 2021. Precedentemente avevo scritto altri due articoli in cui consigliavo dieci anime comici: “Dieci anime comici da vedere in tempi di quarantena – Anime e dintorni” (disponibile qui) e “Dieci anime comici per l’estate del 2019 – Anime e dintorni” (andato perso dopo la ristrutturazione del sito, ma provvederò a riscriverlo al più presto). Lo scopo di quest’articolo è quello di consigliare anime comici o con una forte venatura comica da vedere, e li ho scelti pescando dalle mie conoscenze personali. Questi anime o sono poco noti oppure sono andati in onda durante le stagioni passate, in ogni caso anteriori al 2020. Si tratta di anime che vanno dal “carino da guadare” al “grasse risate assicurate”. Li ho visti tutti e posso darne quindi un giudizio dettagliato. Trattandosi di comicità è possibile che i miei gusti possano non essere i vostri. Il mio consiglio è di dare loro una possibilità.


Kyoukai no Rinne

anime

Anno: primavera-estate 2015 (1° stagione), primavera-estate 2016 (2° stagione) e primavera-estate 2017 (3° stagione)
Studio: Brain’s Base
Formato: tre stagioni da venticinque episodi l’una
Disponibilità in Italia: 1° stagione su VVVVID, 2° e 3° stagione inedite
Trama: Sakura Mamiya è una ragazza che fin da bambina è in grado di vedere i fantasmi. A ciò ci ha fatto il callo, ma l’incontro con Rinne Rokudo, suo misterioso compagno di classe dai capelli rossi, cambierà tutto. Mezzo umano e mezzo shinigami, Rinne ha il compito di aiutare le anime smarrite rimaste sulla Terra a trasmigrare e trovare finalmente la pace. A partire dal loro incontro i due andranno incontro a varie avventure e conosceranno vari personaggi bizzarri.
Giudizio: Tratto dal penultimo manga di Rumiko Takahashi, l’anime ne conserva lo spirito e la comicità, in bilico fra iterazione di battute e situazioni e umorismo tipicamente takahashiano, fatto di situazioni bislacche e personaggi folli. Si tratta forse del meno divertente e originale fra gli adattamenti anime tratti da un manga di Rumiko-sensei, ma si tratta pur sempre di un suo lavoro. Consigliato a coloro che non sono mai sazi di questo tipo di umorismo e a coloro che cercano qualcosa di leggero da vedere. “Kyoukai no Rinne” merita almeno un’occhiata.
Voto: 7/10


Karakai jozu no Takagi-san

Karakai jozu no Takagi san

Anno: inverno 2018 (1° stagione), estate 2018 (OVA), estate 2019 (2° stagione)
Studio: Shin-Ei Animation
Formato: due stagioni da dodici episodi l’una e un OVA
Disponibilità in Italia: 1° stagione su Crunchyroll, 2° stagione su Netflix e OVA inedito
Trama: Nishikata e Takagi sono due ragazzini delle scuole medie. Sono sia compagni di banco che amici: non perdono occasioni per farsi degli scherzi, o meglio è Takagi che riesce sempre a mettere nel sacco Nishikata. Non importa cosa lui pensi, elabori o escogiti, lei riesce sempre a metterlo in imbarazzo a prescindere da quale sfida i due si lancino.
Giudizio: Un anime ad ambientazione scolastica arricchito da un umorismo semplice e infantile, ma ben costruito e tutt’altro che noioso. A reggere il tutto sono i due protagonisti che insieme formano una buona alchimia. Consigliato a chi cerca qualcosa di leggero e carino da vedere.
Voto: 7,5/10


Asobi Asobase

Asobi Asobase

Anno: estate 2018 (serie), inverno 2018 (OAD), specials (inverno 2018)
Studio: Lerche
Formato: una stagione da dodici episodi, un OAD e due specials
Disponibilità in Italia: serie su Crunchyroll, OAD e specials inediti
Trama: Tre compagne di classe fondano nel loro liceo un club dedicato ai giochi tradizionali giapponesi e ai passatempi in genere. Le tre sono: Hanako, timida, asociale e androfoba; Olivia, bionda che si finge straniera e interessata solo a divertirsi; e Kasumi, intelligente, casinista e folle. L’anime seguirà le loro giornate.
Giudizio: Uno fra gli anime più esilaranti mai realizzati negli ultimi anni. La sua comicità demenziale è travolgente e folle: a cause delle tre ragazze anche le situazioni più comuni e normali degenerano in situazioni ai limiti della follia. Spalle e complici delle tre saranno anche vari personaggi secondari. Se adorate il genere demenziale, allora quest’anime è da vedere assolutamente. Straconsigliato a chiunque.
Voto: 10/10


Cautious Hero: The Hero Is Overpowered but Overly Cautious

Cautious Hero

Anno: autunno 2019
Studio: White Fox
Formato: una serie da dodici episodi più un episodio riassuntivo
Disponibilità in Italia: VVVVID
Trama: La dea Ristarte evoca un eroe per combattere i mostri in un mondo fantasy minacciato dal classico re dei demoni. L’eroe evocato è Seiya: abile, forte, ma prudente troppo prudente, una prudenza quasi patologica la sua. Per Ristarte andare d’accordo con Seiya sarà una sfida quasi impossibile a causa del suo carattere.
Giudizio: Nonostante la svolta di trama degli ultimi episodi, che dona all’anime un tono fortemente drammatico, “Cautious Hero” è sicuramente uno fra gli anime più divertenti che io abbia mai visto. Un isekai che stravolge i canoni del genere, una comicità spietata che trova il suo punto focale nel protagonista freddo e indisposto, una lampante dimostrazione di come una trama di base classica (l’eroe che salva il mondo assieme ai suoi compagni) possa regalare ancora emozioni e sorprese.
Voto: 10/10


Wasteful Days of High School Girl

Wasteful Days of High School Girl

Anno: estate 2019
Studio: Passione
Formato: una serie da dodici episodi
Disponibilità in Italia: inedito
Trama: L’anime seguirà le giornate delle studentesse di un liceo femminile. Protagoniste sono tre vecchie amiche d’infanzia: Tanaka, detta “Baka” a causa della sua stupidità abissale; Kikuchi, detta “Ota”, appassionata aspirante mangaka e sfegata fan dello yaoi; e Saginomiya, detta “Robo” a causa del suo carattere freddo e impassibile.
Giudizio: Il liceo femminile giapponese non è mai stato così divertente e folle e a renderlo tale sono sia le protagoniste che gli altri personaggi, ognuno stereotipato alla bisogna: abbiamo “Loli” (ragazza dall’aspetto infantile), “Majo” (ragazza interessata all’occulto e alle cose macabre) eccetera. Da segnalare il doppiaggio delle protagoniste. Il tutto si rivela funzionale alla comicità demenziale dell’anime. Una buona serie comica.
Voto: 8/10


Hataage! Kemono michi

Hataage Kemono michi

Anno: autunno 2019
Studio: ENGI
Formato: una serie da dodici episodi
Disponibilità in Italia: Amazon Prime Video
Trama: Il wrestler professionista Shibata Genzo, grande amante degli animali, ha deciso di abbandonare la sua professione per inseguire il suo sogno: aprire un negozio di animali. Ma durante il suo ultimo incontro viene evocato in un mondo fantasy per combattere il re dei demoni. Dopo aver sentito che avrebbe dovuto uccidere delle bestie demoniache, esegue un german suplex sulla principessa e scappa via dal castello con unico obiettivo: coronare il suo sogno.
Giudizio: Adattamento di un’opera dell’autore di “KonoSuba”, Natsume Akatsuki, quest’anime riprende lo spirito che fu della sua opera più nota: un isekai che ribalta gli elementi cardini del genere e con una comicità così diversa dal solito anime comico. Sebbene inferiore in quanto a vis comica rispetto a “KonoSuba”, “Hataage! Kemono michi” saprà regalare delle buone risate a chiunque ne sappia apprezzare l’umorismo. Fra german suplex e altre mosse di wrestling dispensate con generosità e spupazzamenti di uomini bestia, l’anime non deluderà chiunque cerchi qualcosa di diverso dal solito isekai.
Voto: 7,5/10


Oresuki

Oresuki

Anno: autunno 2019 (serie ed episodio riassuntivo), estate 2020 (OVA)
Studio: Connect
Formato: una serie da dodici episodi, un episodio riassuntivo e un OVA
Disponibilità in Italia: inedito
Trama: Amatsuyu Kisaragi, detto Joro, riceve nello stesso giorno le confessioni di due ragazze: una dalla sua senpai, Sakura Akino (soprannominata Cosmos), e un’altra dalla sua amica d’infanzia, Aoi Hinata (detta Himawari). Peccato che le loro confessioni non riguardino lui, ma il suo migliore amico Taiyou. Joro, elabora un piano machiavellico: aiuterà entrambe le ragazze a conquistare il cuore dell’amico per poi consolare e far innamorare di sé chi delle due dovesse finire rifiutata. A scompaginare il suo piano compare Sumireko Sanshokuin (soprannominata Pansy), una ragazza apparentemente tranquilla che, a sua volta, nasconde una personalità ben diversa: è una stalker e pedina lo stesso Joro. A complicare di più le cose sarà il fatto che Taiyou è innamorato di Sumireko.
Giudizio: “Oresuki” ha dalla sua la mentalità machiavellica e nascosta del protagonista, messa alla prova da una fitta rete di intrighi scolastici e intrecci amorosi. Memorabili i primi episodi e diverse scene e trovate comiche dell’anime (la panchina in primis…). Ma dopo la frizzantezza dei primi episodi, l’anime si appiattisce diventando un banale anime scolastico con un protagonista maschile circondato da un harem. Il finale si trova nell’OVA. Nonostante questo, ad “Oresuki” una possibilità deve essergli data, anche solo per i primi episodi.
Voto: 7,5/10


Miss Kobayashi’s Dragon Maid

Miss Kobayashis Dragon Maid

Anno: inverno 2017 (serie), estate 2017 (OVA)
Studio: Kyoto Animation
Formato: una serie da tredici episodi più un OVA
Disponibilità in Italia: Crunchyroll
Trama: Kobayashi è una donna giapponese nubile e impegnata con il lavoro. La sua vita, monotona e senza noie, cambierà quando alla sua porta bussa un drago. Quest’ultimo è una femmina chiamata Tohru. È venuta per sdebitarsi dell’aiuto fornitole dalla signorina Kobayashi. La notte precedente, mentre era ubriaca, quest’ultima aveva liberato Tohru dal potere di una spada conficcatele nel corpo da tempo immemore. Per ripagarne l’aiuto la draghessa offre i suoi servigi all’umana. Tohru diventerà così la cameriera della signorina Kobayashi. L’anime mostrerà la loro convivenza.
Giudizio: Un anime senza dubbio divertente grazie ai goffi tentativi di Tohru di sedurre la sua padrona, ai poteri spropositati che i vari draghi useranno nelle loro faccende quotidiane e ad altre scene e situazioni particolarmente indovinate. Il classico anime dove sbellicarsi dalle risate non è essenziale per divertirsi. Risate sincere assicurate. Una seconda stagione è stata annunciata tempo fa: per saperne di più cliccate qui.
Voto: 8/10


K-On!

K On

Anno: primavera-estate 2009 (1° stagione), inverno 2010 (1° OVA), primavera-estate 2010 (2° stagione), inverno 2011 (2° OVA), autunno 2011 (film)
Studio: Kyoto Animation
Formato: 1° stagione da tredici episodi, 2° stagione da ventisei episodi, due OVA, un film
Disponibilità in Italia: inedito
Trama: Quattro ragazze rifondano il “K-On”, il club di musica leggera del loro liceo. L’anime seguirà le loro giornate fatte di esercitazioni musicali, di tè con dolciumi e amicizia.
Giudizio: “K-On!” è sostanzialmente uno slice of life, forse il migliore del suo genere. Vedere ragazze carine fare cose carine non è mai stato così divertente e piacevole. Non vi farete delle grasse risate, ma se vi piacerà lo spirito dell’anime, allora potrete scoprire quanto forte sia la sua capacità di mettere di buon umore. Non mancano comunque le scene spassose: dalla fragolina rubata ai bisticci fra le ragazze, passando per la professoressa dal passato metallaro!
Voto: 8/10


Hensuki

Hensuki

Anno: estate 2019
Studio: Geek Toys
Formato: una serie da dodici episodi
Disponibilità in Italia: VVVVID
Trama: Un pomeriggio, finite le pulizie nell’aula del club di calligrafia, Kiryuu Keiki trova sulla cattedra dell’aula una lettera a lui indirizzata. Aperta la busta, vi trova scritte solo le parole “mi piaci”, con allegate un paio di mutandine della mittente. Partendo da questi pochi indizi, Keiki prova a scoprire chi possa essere la mittente, tra le quattro ragazze che hanno pulito l’aula con lui. Sarà la sua senpai, presidentessa del club o una ragazza di discendenze straniere? O la sua amica tsundere oppure la sua dolce sorellina?
Giudizio: Un anime forse non molto divertente, ma l’attesa di scoprire le perversioni delle ragazze e le perversioni stesse “in azione” ripagano in parte. Un anime tutto sommato carino: da guardare senza pretese quando non si ha nient’altro o se si adora questo tipo di umorismo.
Voto: 6/10

Per rimanere sempre aggiornati, seguiteci sui nostri canali social!

Potrebbero Interessarti