Army of the Dead – Recensione

Army of the Dead: gli zombie sono sicuramente insieme a vampiri o licantropi, quelli che vengono spesso usati e soprattutto evoluti, adattati in base alla visione del regista

Zack Snyder, dopo aver mostrato i morti viventi nella loro forma più classica nel 2004 con “L’alba dei morti viventi”, ecco che torna a rimostrarli con una estetica particolare e al contempo inquietante. Army of the Dead é una pellicola dal genere action/splatter, dove un gruppo di soldati hanno il compito di recuperare dei soldi all’Interno di una cassaforte situata a Las Vegas, dovendo però fare i conti con esseri più morti che viventi

0EAFAC4C 5809 4A6C A1AB D053FF8B918A e1621366252125

Dopo un incidente avvenuto durante un trasporto militare altamente segreto, la città del Nevada viene attaccata e trasformata in un luogo infernale, dove i morti si rialzano assetati di carne umana. Dopo aver cercato di risolvere la situazione, gli Stati Uniti decidono di sigillare Las Vegas, bloccando la piaga ormai fuori controllo. Contattato per un lavoro altamente pericoloso, Scott Ward deciderà di mettere su una squadra per poter compiere una missione, recuperare un grosso blocco di soldi e uscire incolumi. La trama usa i soliti strumenti dei più classici film di sopravvivenza, infatti per gli amanti di questo genere sarà fin troppo semplice capire come potrebbe andare a finire. La prima parte del film cerca di presentare perlopiù ogni singolo personaggio e si dedica alla costruzione della squadra, mentre nella seconda parte ecco che inizierà la fase incentrata sulla azione. Per quanto attraverso il trailer sembrava di aver davanti una pellicola piena zeppa di armi, muscoli e tamarragine a non finire, Army of the Dead riesce a essere molto più serio e coinvolgente.

4DFBB70A C859 4AF3 B49D D89A8ACBB8C4 e1621366363918

Il cast si compone di attori che possiedono più o meno qualche esperienza alle spalle, infatti quasi tutti hanno avuto una parte principale in passato, come per esempio Ella Purnal nella serie tv drammatica Sweetbiter. Presente anche la famosa comica che ha avuto un suo documentario nel 2015 Tig Notaro, ma anche Ana de la Reguera é un volto ormai noto al pubblico grazie alla sua parte nella serie tv Narcos. Curiosa l’interpretazione di Dave Bautista, che per quanto il suo aspetto voglia far passare il messaggio che lui sia il classico attore tutto muscoli, c’è invece molta drammaticità nei suoi dialoghi. Certo ognuno è libero di pensare che l’ex lottare sia davvero incapace di recitare, ma penso sia giusto chiarire che mette molta passione. Ottimo anche Matthias Schweighöfer, che per molti può essere un volto nuovo, quando in realtà fece una ottima interpretazione nella pellicola “Il Giorno più Bello”. Gli effetti speciali sono davvero ben realizzati, soprattutto durante i combattimenti dove non mancheranno litri e litri di sangue. Il comparto sonoro anche è davvero di ottima qualità, mentre le musiche non saranno per nulla invasive. Molto apprezzata anche la citazione alla pellicola “Il Lupo Mannaro Americano a Londra”, infatti proprio nelle parti iniziali sia la scena che l’inquadratura, sono perfettamente uguali a quella di David e Jack

30998689 3A77 47EA 87E8 2A448A92EA4E

In conclusione Army of the Dead è un film che va oltre il suo trailer di presentazione, mostrando una storia ben realizzata e che si lascia vedere senza stufare per nulla lo spettatore, che vedrà scorrere le due ore e mezza circa molto velocemente

Potrebbero Interessarti

Uscite DC 30 Settembre 2021

Ecco le uscite dei fumetti DC Comics annunciati da Panini per giovedì 30 settembre 2021. Torna Superman Red Son, famoso