Condividi su facebook
Condividi su twitter

Xbox Game Pass sembra aver spinto i giocatori a esplorare nuovi generi

Xbox Game Pass sempre al top

Xbox Game Pass torna a far parlare, dopo una critica verso questo servizio che andrebbe a creare problemi a sviluppatori e publisher. Anche se questa affermazione ha già preso piede sui forum, ecco che Chris Caposella (Chief Marketing Officer-Vicepresidente del Marketing and Consumer Business di Microsoft) ha rilasciato qualche dichiarazione in merito al servizio, affermando quanto in realtà Xbox Game Pass dia in realtà una vera e propria mano. Secondo i calcoli detto da Caposella, il servizio avrebbe aumentato di gran lunga la giocabilità su più generi, un po’ come uno spettatore si comporta sulla piattaforma di streaming Netflix.

“Avrai visto nel nostro terzo trimestre che i nostri ricavi nel gaming sono cresciuti del 50%, il che è una cosa folle. Alcuni di questi guadagni sono dati dalle nuove console, Xbox Series X e Series S, ma molti di essi sono dovuti alle nuove sottoscrizioni, così come i contenuti e i servizi di questi abbonamenti”.

“I giocatori giocano il 30% di generi in più, dunque esplorano più titoli come magari farebbe un abbonato Netflix cercando documentari o commedie, anche se magari è un appassionato di film d’azione. 30% di generi in più. E giocano il 40% di giochi in più, compresi anche i titoli che sono fuori dall’abbonamento”.

A3B7C466 7104 4B86 B9ED 0E6CFDD10B03 e1623311454769

Sembra quindi che l’affermazione sia del tutto sbagliata e che in realtà Xbox Game Pass stia facendo il contrario, spingendo i giocatori a esplorare vari generi

Annunci

Per rimanere sempre aggiornati, seguiteci sui nostri canali social!

Potrebbero Interessarti