Condividi su facebook
Condividi su twitter

Venerdì 13: il co-creatore rivela il contenuto pianificato che lo studio è stato “costretto a cancellare”

Venerdì 13: Il co-creatore di Friday the 13th: The Game ha rivelato i piani di contenuto su cui lo studio è stato “costretto a smettere” di lavorare.

venerdi13

Il co-creatore di Friday the 13th: The Game ha rivelato i piani di contenuto su cui lo studio è stato “costretto a smettere” di lavorare.

Wes Keltner, co-creatore di Friday the 13th: The Game e CEO di Gun Media, ha pubblicato su Twitter un thread che rivela una serie di piani di contenuti che sono stati scartati. Ha aperto il thread con la frase “Enough Time Has Passed”, un riferimento alla fine dei server dedicati del gioco nel 2020 e al suo ultimo aggiornamento. Questo è stato il risultato della perdita di una battaglia legale tra Horror Inc e il titolare della licenza e regista, Victor Miller. La battaglia legale non ha coinvolto direttamente lo studio, ma si è concentrata sull’intera licenza dell’IP di venerdì 13.

Keltner rivela che diverse cose sarebbero dovute arrivare al gioco. Uno era un pacchetto di vestiti per il pigiama party. Keltner descrive in dettaglio come ha impostato un 1800 come una linea di sesso satirico, con l’intenzione che i fan lo chiamassero per sentire i personaggi che dicevano “cose ​​stupide e sexy” come gli spot pubblicitari degli anni ’80 e ’90. Descrive in dettaglio che il tribunale ha stabilito che il contenuto non è “vendibile sul mercato” e che doveva superare la certificazione della console.

Doveva anche essere reso disponibile un pacchetto per il ballo che trasformava la mappa di Crystal Lake del gioco in una notte di ballo con smoking, vestiti e una pista da ballo che Keltner dice “Stavamo modellando la pista da ballo come quella della nave nella parte 8”. C’erano anche piani per trasformare il bagno degli uccelli delle mappe in una ciotola di punch che Jason, l’assassino, poteva usare come punto di uccisione.

Keltner descrive anche Paranoia, una modalità di gioco pianificata simile a Among Us. Vedeva giocatori che entravano nella mappa e cercavano la maschera di Jason. La persona che la trovava, potreva quindi iniziare a uccidere gli altri giocatori quando indossava la maschera, ma dovevae nascondersi per indossarla o toglierla per rimanere sconosciuta. Se fossero stati uccisi, la maschera avrebbe potuto essere raccolta da un altro giocatore e sarebbe continuato fino a quando non fosse stato determinato un vincitore. Keltner dice che aveva bisogno di lavoro, ma è stato divertente anche nelle sue prime fasi.

La modalità Paranoia è stata presa in giro nel 2017 come notato da Keltner in un tweet in cui ha anche rivelato una key art inedita. Il gioco è ancora disponibile per PC, PS4, Xbox One e lanciato anche su Nintendo Switch, ma può essere giocato solo attraverso partite peer-to-peer e senza aggiornamenti all’orizzonte. All’inizio di quest’anno, è stato riferito che Kane Hodder, che ha realizzato il motion capture per Jason in Friday the 13th: The Game, sta lavorando a un altro progetto che sembra essere con Keltner e altri sviluppatori che hanno lavorato al gioco.

Annunci

Per rimanere sempre aggiornati, seguiteci sui nostri canali social!

Potrebbero Interessarti

Metroid Dread

Metroid Dread – Recensione

Metroid ritorna con il suo stile inconfondibile Era il lontano 2005, Metroid Dread esisteva soltanto nei piani di Nintendo che