Condividi su facebook
Condividi su twitter

Il regista di Final Fantasy 15 sta lavorando a due nuovi giochi “su larga scala”

Entrambi i giochi sono stati co-sviluppati da un grande studio senza nome

Il regista di Final Fantasy 15 Hajime Tabata sta lavorando a due nuovi giochi “su larga scala”, entrambi descritti come evoluzioni dei giochi di Final Fantasy.

In una nuova intervista con la pubblicazione giapponese Famitsu (tramite Ryokutya2089), Tabata ha confermato che il suo studio JP Games sta co-sviluppando i due nuovi progetti insieme a un’importante azienda senza nome. Tabata afferma che il primo progetto, che è appena uscito dalla pre-produzione, è un’evoluzione di Final Fantasy Type-0 del 2011, che ha anche diretto.

Il vago fraseggio di Tabata, combinato con l’imprecisione di Google Translate, non dipinge l’immagine più chiara di nessuno dei due giochi, ma il primo è un gioco di ruolo “ad alta velocità” e “sperimentale”. Apparentemente, il playthrough non richiederà molto tempo, ma c’è molta rigiocabilità, grazie in parte a una componente multiplayer.

giochi

L’altro progetto suona come un progetto ancora più ambizioso. Secondo Tabata, è un gioco “AAA mondiale” che incoraggia il “libero vagare” e ha qualcosa a che fare con la società nomade. Il gioco è descritto come una “versione evoluta” di Final Fantasy 15, ma non è chiaro cosa significhi per il progetto misterioso in questa fase di sviluppo (altre nuove ricette?!). Il progetto simile a Final Fantasy 15 è appena entrato in produzione, quindi probabilmente ci vorrà del tempo prima di sentire/vedere altro.

JP Games ha appena lanciato il suo primo gioco, The Pegasus Dream Tour, che è anche il primo gioco di ruolo paralimpico con licenza. Nella stessa intervista a Famitsu, Tabata afferma che la versione del gioco a cui possiamo giocare oggi differisce notevolmente dal suo stato originale pre-Covid. JP Games ha sospeso il progetto nella primavera dello scorso anno quando le Olimpiadi del 2020 sono state rinviate, ma è stato rilanciato in autunno con una nuova visione.

In una recente intervista con SoraNews24 di Tokyo, Tabata ha fornito alcuni spunti sulla sua decisione di lasciare Square Enix, spiegando che sentiva il bisogno morale di prendersi una pausa dai grandi giochi AAA per lavorare su qualcosa “per il bene sociale”. .”

“Quando ho iniziato ho ricevuto diverse offerte per realizzare giochi AAA, ed erano molto buone, ma ciò avrebbe fatto più o meno la stessa cosa”, ha detto Tabata. “In primo luogo, volevo provare qualcosa di nuovo ed esplorare davvero la creazione di un gioco per il bene sociale, prima di investire tempo nella creazione di giochi di fascia alta più convenzionali”.

Annunci

Per rimanere sempre aggiornati, seguiteci sui nostri canali social!

Potrebbero Interessarti