Condividi su facebook
Condividi su twitter

Lo sviluppatore di Metro 4A Games sta assumendo per una nuova IP

Il progetto dello sviluppatore sembra essere nelle sue primissime fasi

Lo sviluppatore di Metro Exodus 4A Games sta assumendo un certo numero di personale per una nuova IP.

Come notato da PSU, la pagina della carriera di 4A Games attualmente elenca diverse dozzine di ruoli lavorativi, con lo sviluppatore che dice ai potenziali dipendenti che sta assumendo per “più progetti”. Di questi, sei sono dedicati allo sviluppo di una nuova IP.

4A Games non ha rivelato molto sulla sua nuova proprietà, ma è possibile carpire alcune informazioni dagli annunci di lavoro. Sembra che il progetto sia ancora nelle sue fasi iniziali: sia gli elenchi dei concept artist dell’ambiente che dei concept artist delle creature menzionano l’“opportunità di co-creare lo stile visivo” del gioco, mentre gli elenchi per i game designer senior e i lead designer dei sistemi di gioco menzionano il creazione della documentazione di progetto.

Gli elenchi suggeriscono anche che 4A non si allontanerà troppo dal lavoro per cui è già noto. Più elenchi menzionano l’uso del motore di sviluppo interno dello studio, nonché una “passione per i giochi FPS”. Ciò implicherebbe che lo studio spera di sfruttare la sua esperienza nello sviluppo della serie Metro, la cui totalità è giocata in prima persona. La menzione di “creature” potrebbe anche significare che non si sta allontanando troppo dalle radici alimentate dall’apocalisse nucleare.

Nonostante la nuova IP all’orizzonte, i fan di Metro non devono preoccuparsi. 4A Games ha recentemente lavorato alla versione di nuova generazione del gioco: una versione per PC è arrivata a maggio, con le porte PS5 e Xbox Series X lanciate il mese scorso. L’anno scorso, lo sviluppatore ha anche annunciato che un nuovo gioco della serie era in sviluppo per le console di nuova generazione. Oltre a sfruttare l’hardware migliorato, il nuovo gioco incorporerà anche elementi multiplayer nella serie per la prima volta.

Attualmente, non si sa quando uno di questi progetti imminenti vedrà la luce del giorno. Metro Exodus è stato rilasciato all’inizio del 2019, il che potrebbe suggerire che la prossima puntata della serie sarebbe ragionevolmente lontana. Detto questo, c’è stato un intervallo di sei anni tra Exodus e Last Light del 2013, punteggiato solo da Metro: Redux e dal progetto VR Arktika 1, il che potrebbe significare che siamo lontani dal ritorno alla Russia post-apocalittica. Se è così, è probabile che lo stato di pre-produzione di questa nuova IP significhi che è ancora più lontano.

Annunci

Per rimanere sempre aggiornati, seguiteci sui nostri canali social!

Potrebbero Interessarti

Metroid Dread

Metroid Dread – Recensione

Metroid ritorna con il suo stile inconfondibile Era il lontano 2005, Metroid Dread esisteva soltanto nei piani di Nintendo che

Back 4 Blood-Recensione

Back 4 Blood non è Left 4 Dead  Sono passati circa tredici anni da quel fantastico gioco dove, insieme alle