Condividi su facebook
Condividi su twitter

Nintendo Switch OLED: partiti i preordini, data di lancio, prezzo e dettagli

L’annuncio di qualche giorno fa da parte della casa nipponica della nuova Nintendo Switch OLED ha indubbiamente destato la sorpresa dei videogiocatori e degli osservatori. Da ormai tanto tempo si vociferava l’arrivo di un nuovo modello della console di casa Nintendo e pochi si sarebbero aspettati un annuncio di questo tipo.

La nuova Nintendo Switch OLED dunque arriverà l‘8 ottobre 2021 al prezzo di 349.99 euro, lo stesso giorno dell’uscita di Metroid Dread. In Italia sono un punto vendita al momento distribuirà la console ed è già disponibile per il preordine. Nintendo ovviamente consiglia al pubblico di affrettarsi per cercare di accaparrarsela prima dell’esaurimento scorte.

Al momento il preordine è disponibile su gamestop per le due versioni:

Ad ogni modo vediamo un po’ cosa questo nuovo modello OLED cambierà rispetto all’originale Nintendo Switch uscita ormai più di 3 anni fa. Ecco le specifiche indicate.

  • Autonomia batteria: da 4.5 a 9 ore
  • Schermo: Display OLED da 7 pollici con risoluzione 1280×720 pixel
  • Spazio di archiviazione: 64 GB
  • Uscita TV: Fino a 1080p in modalità Dock tramite uscita HDMI
  • Connettore USB: USB-C
  • CPU/GPU: Processore NVIDIA Tegra custom

I cambiamenti più importanti dunque stanno principalmente nel nuovo display di Nintendo Switch OLED, da cui ovviamente il modello prende il nome. Questa tipologia di schermi, denominata Organic Light Emitting Diode, notoriamente restituisce visivamente una maggiore nitidezza, colori più accurati ed un contrasto grazie al miglioramento dei livelli di nero più preciso. Il tutto dovrebbe risultare in una qualità generale dell’immagine su display migliore del modello base. Altra conseguenza sta nell’incremento della durata della batteria grazie ad un consumo energetico ridotto e a dei tempi di risposta più rapidi. Insomma, sotto questi aspetti, il modello OLED dovrebbe offrire un’esperienza più confortevole e interessante rispetto al suo predecessore.

Per quanto invece riguarda la risoluzione e la potenza tecnica Nintendo Switch OLED rimarrà pressoché invariata rispetto al modello base. Nonostante il leggero aumento dello schermo portabile, la risoluzione resterà sempre 1280×720 in portabilità e raggiungerà i 1080p in modalità dock. L’ultra HD dunque non sarà presente né tantomeno il 4K.

Inutile dire dunque che i miglioramenti tecnici saranno visibili soltanto in portabilità dove la Nintendo Switch OLED dovrebbe riuscire a superare ampiamente il proprio predecessore. Inoltre Nintendo ha ribadito che nonostante il cambiamento dei numeri di serie della console, tutti gli accessori saranno compatibili tra di loro. Dunque il dock attuale potrà ospitare una versione OLED, così come i vecchi joy con potranno essere collegati; e viceversa.

Fonte

Annunci

Per rimanere sempre aggiornati, seguiteci sui nostri canali social!

Potrebbero Interessarti

Metroid Dread

Metroid Dread – Recensione

Metroid ritorna con il suo stile inconfondibile Era il lontano 2005, Metroid Dread esisteva soltanto nei piani di Nintendo che