Condividi su facebook
Condividi su twitter

I tatuaggi di Assassin’s Creed Valhalla hanno rischiato di essere tagliati fuori

Nicolas Rivard di Ubisoft ci racconta quanto fosse vicino Eivor ad essere senza tatuaggi

tatuaggi

I tatuaggi di Eivor sono una parte davvero importante di Assassin’s Creed Valhalla e i giocatori li amano, ma secondo Ubisoft quasi non sono stati realizzati.

Durante una videochiamata, l’art director per il concepimento Nicolas Rivard spiega che durante la produzione di Assassin’s Creed Valhalla, gli storici del gioco hanno lavorato duramente per trovare esempi concreti di vichinghi che li avessero.

“AC è storicamente accurato, per quanto possibile. Questo è uno dei pilastri del nostro marchio”, spiega, “quindi eravamo un po’ stressati perché il nostro storico era al lavoro per capire se fosse vero? indossavano tatuaggi?”.

Rivard afferma che se la risposta a questa domanda fosse stata “no”, Ubisoft avrebbe tagliato i tatuaggi di Assassin’s Creed Valhalla, che non solo offrono ai giocatori ampie opzioni di personalizzazione per il loro Eivor, ma sono anche mini-missioni che comportano la caccia ai fogli con i disegni dei tatuaggi.

“Avremmo avuto molte spiegazioni da dare sui social media, la gente sarebbe stata indignata”, ammette Rivard.

Era anche molto preoccupato che il suo  piano di branding per Assassin’s Creed Valhalla dovesse essere ridisegnato nella sua interezza.

“Ricordo che ero in una riunione, la mia testa tremava, perché ero tipo, la grafica del tatuaggio sarebbe stata utilizzata in ogni punto di contatto, ogni aspetto del mio rendering. Se non ci sono tatuaggi, devo ripensare alla mia direzione artistica”, dice.

tatuaggi

 

Fortunatamente, gli storici che lavorano su Assasin’s Creed Valhalla hanno scoperto che l’esistenza dei tatuaggi vichinghi è una sorta di area grigia, con il resoconto di uno storico che potrebbe confermare che i guerrieri erano inchiostrati.

“Hanno iniziato a scavare nel periodo di tempo che stavamo esplorando e quali potevano essere le rappresentazioni grafiche che quelle persone potevano avere sul loro corpo. Quindi si sono tuffati in profondità nella storia di uno storico musulmano che ha incontrato questo clan”, spiega.

“Il ragazzo si chiamava Ahmad ibn Fadlan, e questo ragazzo è una specie di consigliere religioso e storico e stava viaggiando nei paesi scandinavi… descrive il loro rituale di sepoltura del capo. Ogni storico ora dice, ‘quelli erano I vichinghi, di sicuro, quelli erano i norvegesi.’ E indossavano segni sul loro corpo… e poi ha detto “okay, possiamo andare con questa cosa”.

E così, i tatuaggi di Assassin’s Creed Valhalla hanno fortunatamente ottenuto il via libera.

Annunci

Per rimanere sempre aggiornati, seguiteci sui nostri canali social!

Potrebbero Interessarti

Uscite DC del 2 Dicembre 2021

Ecco le uscite dei fumetti DC che verranno pubblicati da Panini giovedì 2 Dicembre 2021. Panini Comics festeggia l’80° anniversario