Bentornati nel nostro appuntamento settimanale dedicato ai Cosplayer, quest’oggi abbiamo con noi Annzu, una ragazza che è in questo mondo da poco, ma che comunque vedendo i suoi lavori e il suo impegno ci aveva sorpreso e non poco.

Ecco a voi la sua intervista!

 

_____________________________________________________________

Chi era Alessia prima di entrare nel mondo del Cosplay?

Prima di essere una cosplayer ero una semplice nerd come tante a cui piacevano videogiochi, anime/manga, serie tv ecc. Ero molto timida e il cosplay mi ha fatto uscire un po’ da quella che chiamo ‘’safe zone’’ 😛

Come hai iniziato a partecipare alle varie fiere?

Alle prime fiere a cui ho partecipato non ho portato cosplay in quanto non ero cosplayer ^^ Se non ricordo male fu Cartoomics 2016 quindi neanche tanto tempo fa! Mi sono emozionata parecchio a vedere per la prima volta dei cosplayer ed un anno dopo ho finalmente deciso di iniziare anche io!

C’è mai stato qualcuno che ha provato ad impedirti questa strada?

In generale, no. Ogni tanto capita qualche commento offensivo nei miei confronti in cui mi viene detto che non dovrei fare personaggio X perché non ho il fisico adatto a farlo. Il cosplay è prima di tutto un hobby ma soprattutto per TUTTI, quindi non vedo perché smettere solo perché non ci somiglio.

Qual è il Cosplay alla quale sei più affezionata e perché?

Di cosplay preferiti ne ho 2. Il primo è la versione femminile di Bakugou Katsuki (versione Hero) di My Hero Academia. Fu il mio primo lavoro con l’eva foam. Ho provato una soddisfazione immensa una volta finito.

Il secondo cosplay preferito è sicuramente Kei Kishimoto di Gantz. Amo alla follia l’opera di Hiroya Oku (Gantz appunto) e poter indossare quella tuta mi ha fatta sentire invincibile 😛 L’ho portato al mio primo Romics (aprile 2018).

Hai mai partecipato a delle gare Cosplay? Se si in quale fiera ?

No, mai. Ma mi piacerebbe farlo in futuro.

Cosa ne pensi dell’attuale situazione dei Cosplayer odierni ? trovi che c’è più competizione al confronto di alcuni anni fa ?

A questa domanda non posso rispondere in quanto faccio la cosplayer dal 2017.

Cosa cambieresti se avresti il potere di farlo in queste fiere e perché?

Più che le fiere del fumetto in se, mi piacerebbe ci fossero più eventi dedicati alla fotografia con location apposita.

C’è un Cosplay in particolare il quale hai sempre desiderato realizzare ma non ci sei ancora riuscita? Se si quale?

Samus Aran di Metroid con l’armor, per ora ho vestito i suoi panni solo nella versione Zero Suit.

Secondo te gli eventi Cosplay dovrebbero essere limitati solo ad un certo numero di visitatori ( escludendo i Cosplayer ) ?

Ho provato parecchia confusione in eventi più o meno grandi in cui venivano invitati youtubers. Alla fine finché fanno gameplay o parlano di cose inerenti ad una fiera del fumetto/videogames non c’è nulla di male, ma il più delle volte portano un tipo di pubblico di età molto giovane che spesso per noi cosplayers sono parecchio fastidiosi.

Cosa consiglieresti ad un ragazzo oppure ragazza che vorrebbero intraprendere per la prima volta la strada del Cosplayer?

Di concentrarsi su un cosplay alla volta, di non badare a quello che la gente penserà di te (qualsiasi cosa farai troverai sempre qualcuno che avrà da ridire), di sentirsi a proprio agio nel costume che si indossa, di fare tutte le versioni che si vuole senza pensare (come detto sopra) a quello che la gente penserà di te. Es. versioni sexy, genderbend, crossplay ecc. Ah e ultimo consiglio di mettersi l’anima in pace per quanto riguarda: foto scattate in fiera (a meno che non siano vostri amici non le ritroverete MAI :P), soldi e tempo. Non è un hobby da poco! 😀

Oltre che una Cosplayer ci chiedevamo se eri anche una gamer, se si quali titoli e consolle possono essere considerati un ricordo importante della tua vita?

Ho iniziato a videogiocare fin da piccolina con il primo gameboy assieme a Megaman, Tetris e Pokèmon blu. Poi son passata al gameboy color, ho saltato purtroppo l’era dell’advance che ho ricomprato qualche anno fa per collezione. Per fortuna mi fu regalato un sp dove spesi più di centinaia di ore su Pokèmon verde foglia e Smeraldo.

Un’altra console che mi ha accompagnata quando ero piccolina è sicuramente la Play Station 1, ho giocato un sacco a Crash Team Reacing, Bugs Bunny Lost in time che probabilmente non è uno dei primi giochi che uno ricorda se si pensa alla ps1 ma io ci spesi un sacco di ore 😀

Al momento gioco su new 3ds e Wii u. Spero in futuro, soldi permettendo di prendere una ps4 che ha un catalogo della madonna! (Anche se forse arrivo un po’ tardi… ahah)

Per finire le vogliamo chiedere quali sono i vostri progetti futuri?

Attualmente sto ultimando alcuni pezzi della tuta di Tsuyu Asui di My Hero Academia (versione hero) che in parte ho comprato. Dopo Tsuyu lavorerò all’armor di Zero Two (Darling in the FRANXX). Per il futuro ho in mente di fare Camilla (Fire Emblem).

_____________________________________________________________

Purtroppo l’intervista è finita, ringraziamo ancora una volta Annzu, prima di concludere però vogliamo anche ringraziare i fotografi che avevano realizato questi splendidi scatti e sono @kikaph, @giuzzyscosplayph, @totorophotosetorders.

Se volete ammirare i futuri lavori di Annzu i social dove potrete trovarli sono i seguenti:

FACEBOOK: https://www.facebook.com/annzucosplay/

INSTAGRAMM: https://www.instagram.com/annzucosplay/

 

Be con questo è davvero tutto, ringraziamo ancora Annzu del suo tempo e le auguriamo tantissimi successi futuri, come al solito ci vedremo sabato prossimo con una nuova intervista.

 

-Salvatore-

 

 

 

 

Mi chiamo Salvatore Marracino, da quando avevo 5 anni sono un amante del mondo videoludico in tutte le sue forme, basta pensare che iniziai i miei primi passi con il Commodore 64, i miei giochi preferiti sono la serie di Assassin’s Creed, The Last Of Us e la serie di Suikoden.

Rispondi