Anthem è il nuovo prodotto sviluppato da BioWare e pubblicato da Electronic Arts. Uscito il 22 Febbraio per PC, Xbox One e Ps4 il gioco è uno sparatutto RPG in terza persona open world online. Ambientazione fantasy futuristica. Il mondo di gioco è caratterizzato da una rigogliosa vegetazione popolata da strane creature. Questo in breve è Anthem. Procediamo con ordine ed analizziamo il prodotto in ogni suo aspetto.

-Storia

Inizieremo la nostra avventura con una giovane recluta degli Specialisti. Guerrieri addestrasti all’uso degli Strali. Micidiali macchine da combattimento che si indossano come una corazza. Se ve lo state chiedendo si, assomigliano all’armatura di Tony Stark in Iron Man. La nostra missione è quella di preservare e proteggere la razza umana.

Tutta la storia di Anthem  ruota intorno all’ Inno della Creazione. Una sorta di potere divino il quale ha creato l’intero mondo. Ora questo potere è in mano alla Fazione del Domino la quale cerca di controllarlo grazie allo strumento chiamato Matrice della Creazione. Ovviamente noi con l’aiuto dei nostri preziosi alleati tra cui le Sentinelle, i Corvus, i Codificatori e gli Arcanisti dovremo impedirlo. Qui finisce l’introduzione alla storia di Anthem. Come plot ed intreccio narrativo non spicca di originalità, però le motivazioni che ci spingono a continuare a combattere sono valide e scoprire tutti i retro scena dalla storia è divertente.

-Gameplay

Il vero cuore pulsate di Anthem. Il gioco si divide in 2 fasi distinte. La prima è presso Fort Tarsis, la nostra base operativa. Qui potremo parlare con i vari NPC presenti ed attivare svariate quest. Inoltre sarà presente la Fucina, il nostro laboratorio dove modificare l’equipaggiamento del nostro Strale. La personalizzazione dell’armatura è notevole. Possiamo cambiare colore ed aspetto ad ogni singolo componente. Inoltre anche la abilità e le armi sono numerose e diversificare.

Nella mia prova ho usato la classe Tempesta (il mago per capirci). Sono disponibili altre 3 classi il Guardiano (il più equilibrato tra attacco e difesa), il Colosso (tank) ed infine Intercettore (specializzato nei combattimenti ravvicinati). Una volta scelta la missione ed equipaggiati a dovere si parte verso il vero gameplay di Anthem. Si parte per modo di dire visto che i caricamenti sono veramente lunghi. Per ogni partita ci vorranno dai 60 ai 120 secondi solo per iniziare e anche a missione conclusa ci sarà un caricamento simile. Inoltre ogni volta che accederemo alla Fucina ci sarà un caricamento.

La seconda ci proietta nel mondo di Anthem. Una volta scelta la missione avverrà il match making automatico con altri 3 giocatori cosi da formare un team di 4 persone. Qui dovremo affrontare orde di nemici disposti in svariati zone della mappa. Principalmente cercando oggetti o uccidendo il boss dell’area. Nessuna novità o spunto interessante da segnalare. L’unicità del gameplay di Anthem risiede nella verticalità della lotta. Grazie alla nostra armatura saremo in grado di volare su tutto il campo di battaglia, sorprendendo i nemici dall’alto o compiendo spettacolari manovre evasive grazie ai nostri propulsori. Questa è la vera novità introdotta nel gioco ed è realizzata in maniera eccellente. Sentirete subito il felling con il vostro Strale e svolazzerete di qua e di la sparando a tutto ciò che si muove.

Lo shooting è divertente e ben realizzato. Grazie ad un ampia varietà di armi ed abilità si può cercare la strategia più congeniale al nostro modo di giocare, rendendo l’esperienza di gioco unica ed estremante piacevole. Per il resto le quest alla lunga sono molto ripetitive ed i nemici spesso tutti simili (per non dire uguali) danno una sensazione di mancato progresso nel corso della storia.

-Grafica

Il vero punto forte di tutto il gioco. Anthem graficamente è eccellente ed appagante. Sopratutto durante le battaglie. Lo schermo sarà invaso da luci ed effetti particellari. Ogni nostra skill avrà una sua animazione specifica che produrrà effetti visibili sui nemici ma anche nella zona circostante. Sia chiaro la grafica non grida al miracolo ma è così ben realizzata, colorata ed esplosiva che vi catturerà immediatamente.

In particolar modo vorrei che notaste con quanta cura sono stati realizzati gli effetti grafici e fisici  in prossimità dell’acqua. Passare sopra una specchio d’acqua mentre si vola produrrà una serie di effetti da restarci di sasso. Anche le animazioni facciali dei vari personaggi all’interno della fortezza sono realizzate con cura. Spesso si intuisce il vero sentimento del NPC più dall’espressione del volto che da quello che effettivamente dice. Per concludere anche il mondo di gioco vuole la sua parte. Al colpo d’occhio il mondo di Anthem risulta vivo e d’impatto. Le scenografie dei vari ambienti sono ben realizzate e invogliano all’esplorazione. Di contro durante tutte le missioni gli ambienti si somigliano un pò troppo rendendo questo eccellente lavoro vano. Si avrà la costante sensazione di essere sempre nella stessa area di gioco per moltissime missioni. La grande varietà di ambientazioni viene così completamente vanificata.

-Audio&Sonoro

Il comparto sonoro di Anthem è eccellente. In particolar modo tutto ciò che riguarda lo Strale. I movimenti dell’armatura sono seguiti da un audio epico il che rende ogni nostro movimento realistico. Sopratutto durante il volo si potranno sentire una grande varietà di suoni che vi faranno immergere ancora di più nel gioco. Anche il rumore delle armi è ben realizzato. I colpi dei vari fucili sono pesanti e ben distinti quasi a sottolineare la forza del nostro strale. Un normale essere umano non potrebbe mai impugnare un arma del genere. Il gioco è completamente doppiato in italiano ed i numerosi dialoghi anche durante le missioni principali riusciranno a strapparvi un sorriso. Per quanto riguarda le musiche le ho trovate sempre a tema e mai troppo invadenti.

-In Conclusione

Anthem risulta un ottimo gioco ma per delle sviste (evitabili) non raggiunge l’eccellenza. Il gameplay risulta vario e divertente ma le missioni monotone e le ambientazioni troppo simili sminuiscono il divertimento puro. La storia diverte ma non brilla per originalità. La lentezza dei caricamenti ed gli sporadici errori di connessione al server minano l’esperienza complessiva.

0.00
7.8

Grafica

8.5/10

Contenuti

7.0/10

Gameplay

8.0/10

Sonoro

8.5/10

Trama

7.0/10

Pros

  • Gameplay Divertente
  • Grafica Elettrizzante

Cons

  • Caricamenti Lunghi
  • Ambientazioni Monotone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *