Dopo il suo debutto sulle console di nuova generazione, ecco che Crash ritorna sopra fiammanti go-kart da corsa, pronto a percorrere bizzarri percorsi e dare filo da torcere a qualsiasi avversario. Sono passati circa venti anni dal primo titolo dedicato alle gare, e non mancano i bellissimi ricordi che ogni giocatore ha passato, ma Crash Team Racing: Nitro-Fueled riuscirà a soddisfare vecchi e nuovi giocatori?

La trama vede Crash e Neo Cortex fronteggiare Nitros Oxide, un alieno arrivato sulla Terra per trasformarla in un parcheggio per automobili. I protagonisti saranno quindi costretti a gareggiare contro di lui, cercando di vincere per salvare il pianeta. Per poter avanzare nella storia, il giocatore dovrà vincere un determinato numero di corse, per poi concludere il quadro affrontando il boss. La trama non ha avuto cambi particolari dal vecchio capitolo pubblicato su Playstation e non sarà nemmeno obbligatorio farla, infatti fin dall’inizio sarà possibile accedere alle varie modalità e poter gareggiare nelle trentadue piste disponibili (incluse le 13 provenienti da Nitro Kart) Sarà possibile anche, per chi volesse ripercorre invece l’avventura, giocare la modalità Nitro-Fueled, che permetterà di decidere la difficoltà di gioco e la personalizzazione dei kart.

Parlando delle molteplici possibilità, è possibile accedere alla modalità corsa locale, prove a tempo, corsa delle reliquie, sfida dei cristalli e persino conquistare le sette coppe. Ovviamente non manca la modalità battaglia, che permette di mettersi a confronto all’interno di una arena, ed usare tutti gli oggetti presenti per sconfiggere gli avversari. Insomma i contenuti non mancano e saranno disponibile già da subito, tolto qualche personaggio sbloccabile attraverso l’avventura o qualche modifica estetica.

Analizzando invece il lato tecnico, Crash
Team Racing: Nitro-Fueled ha decisamente qualche sbavatura. Il gameplay, riadattato ma comunque sempre simile al CTR uscito su Playstation, non brilla di certo anzi, può creare qualche fastidio a causa di vari bug come rallentamenti o collisioni contro muri invisibili. L’obbiettivo rimane sempre lo stesso, cercare di vincere la competizione sfruttando ogni possibile oggetto che potrete recuperare nelle casse all’ interno della pista. Parlando del lato online è inutile negare che i vari intoppi sono presenti anche qui e che, diversamente dalle sfide locali, potrebbero mandare su tutte le furie il giocatore, soprattutto quando un piccolo errore tecnico può costare la gara.

Grafica e comporta sonoro sono invece davvero buoni, soprattutto le musiche, che potrete decidere sè ascoltare remixate o rimettere quelle originali. I testi ed i dialoghi sono completamente in italiano ed il doppiaggio è davvero ottimo. Non meno importante è la possibilità di modificare esteticamente kart e personaggi, cambiando colore, aspetto e molte altri gadget davvero simpatici

In conclusione Crash Team Racing: Nitro-Fueled è un remake davvero ottimo, soprattutto per i molti contenuti che offre. Ovviamente le patch rilasciate in futuro risolveranno i vari problemi, il che potrebbe rendere molto probabilmente Crash Team Racing un ottimo titolo con cui divertirsi disponibile per console

0.00
8.3

Grafica

8.5/10

Gameplay

8.0/10

Contenuti

9.5/10

Trama

7.5/10

Sonoro

8.0/10

Pros

  • Molti contenuti
  • Longevità e divertimento

Cons

  • Problemi tecnici durante le corse
  • Online non propriamente supportato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *