In quest’articolo consiglierò dieci anime brevi che ogni appassionato di anime dovrebbe vedere. Cosa sono gli anime brevi? Non c’è una definizione specifica e quella che fornirò è quella da me formulata. Prima di approdare a QuestNews, guardavo e recensivo anime brevi ossia anime i cui singoli episodi durano meno di 10 minuti. Generalmente la durata di un singolo episodio di un anime oscilla sui 24 minuti o giù di lì. Ci sono poi anime i cui episodi hanno una durata inferiore: 15 muniti, 10 minuti, 5 minuti e 3 minuti o 2 minuti addirittura. Potrebbe sembrare una cosa da poco e invece la lunghezza di un episodio ha una grande influenza sull’anime.

Un maggior numero di minuti per episodio permette di sviluppare meglio trama, personaggi e ambientazione, cosa non possibile con gli anime brevi. Per questo motivo fra gli anime brevi predomina il genere comico in tutte le sue varianti. La natura di questo genere fa sì che esso non abbia bisogno di un grande sviluppo: pensate alla battute e alle barzellette! Altri generi, come il drammatico e l’horror hanno invece necessità di un maggior tempo di sviluppo. Questo non significa che non ci siano anime non comici fra quelli brevi, solo non sono così numerosi e soprattutto non tutti riescono a esprime il loro potenziale.

Fatta questa premessa torniamo all’articolo in questione. Quelli elencati qui sotto sono dieci anime brevi che io consiglio di vedere assolutamente. La loro scelta non è dipesa tanto dalla qualità. Intendiamoci: alcuni di loro sono ottimi, altri sono buoni, ma tutti sono stati scelti per fornirvi una grande panoramica, non esaustiva certo, sul mondo degli anime brevi. Qui sotto troverete serie arcinote, serie divenute famose per diversi motivi e serie che meritano di essere viste anche solo per il trash che si portano dietro.


Titolo: Inferno Cop

Studio: Trigger

Formato: La serie principale conta 13 episodi, di cui l’ultimo è lungo 12 minuti, gli altri solo 3 minuti

Trama: Un poliziotto dalle sembianze di uno scheletro infuocato, Inferno Cop, combatte il crimine a Jack Knife Edge Town: la trama è tutta qui o meglio sarebbe tutta qui se si guardasse solo il primo episodio. Peccato poi che le cose subiscano presto una piega ben diversa: vicende assurde e personaggi bizzarri caratterizzeranno le avventure di Inferno Cop.

Giudizio: Uno fra gli anime più demenziali che io abbia mai visto. Tutto è stato fatto per non farlo prendere sul serio: per rendere ancora più folle e demenziale l’atmosfera dell’anime ci penseranno il doppiaggio dei personaggi femminili (voci maschili in falsetto), le animazioni praticamente assenti, il riciclo degli stessi personaggi usati per diversi ruoli eccetera eccetera. Carina la sigla di chiusura dell’anime.


Titolo: Bikini Warriors

Studio: Feel e PRA

Formato: una serie di 12 episodi, un episodio speciale e 5 OVA (4 minuti)

Trama: Un gruppo di eroine lotta per ottenere fama e gloria lanciandosi in ardite imprese…

Giudizio: Tutte chiacchiere: l’anime è solo una scusa per vedere nude delle poppute che passano più tempo ad essere umiliate che altro. Consigliato agli amanti del trash, dell’ecchi e fantasy.


Titolo: Hetalia

Studio: Studio Deen

Formato: quattro serie per un totale di 135 episodi (5 minuti), più un film e vari OVA; per saperne di più cliccate qui

Trama: Le varie serie dell’anime mostrano le interazioni fra le nazioni personificate. Ognuna con i suoi difetti e i suoi pregi.

Giudizio: Si riesce sempre a ridere degli e sugli stereotipi nazionali, veri o falsi che siano. Se adorate questo tipo di comicità, allora questo anime fa per voi.


Titolo: Recorder to Randoseru/Recorder and Randsell

Studio: Seven

Formato: 38 episodi in 3 stagioni più tre special (3 minuti)

Trama: Atsushi e Atsumi sono fratello e sorella. Atsushi ha l’aspetto di un adulto, ma è in realtà frequenta ancora le scuole elementari. Atsumi ha l’aspetto di una ragazzina, ma frequenta le scuole superiori.

Giudizio: Serie basata sugli equivoci dovuti all’altezza dei due protagonisti: umorismo non originale, ma ben costruito. Risate assicurate.


Titolo: Teekyuu

Studio: MAPPA (stagioni 1-3), Millepensee (stagioni 4-9)

Formato: 108 episodi in 9 stagioni e 16 OVA (2 minuti)

Trama: Una ragazza si unisce ad un club di tennis, dove tutto si fa tranne che giocare a tennis: le sue quattro componenti vivranno avventure folli e demenziali.

Giudizio: Si tratta di un anime demenziale ove le battute sono sparate raffica e non è un iperbole! Piccola curiosità: i titoli dei singoli episodi sono citazioni a film famosi.


Titolo: Nobunaga no shinobi/Ninja Girl and Samurai Master

Studio: TMS/V1 Studio

Formato: 78 episodi in 3 stagioni più un episodio speciale (5 minuti)

Trama: Chidori è una giovane shinobi (quello che noi chiameremmo ninja) che si mette al servizio di Oda Nobunaga, il primo dei grandi signori della guerra che unificheranno il Giappone.

Giudizio: Ambientazione storica e umorismo si fondano in un buon connubio. Una serie simpatica da vedere.


Titolo: Please Tell Me! Galko-chan

Studio: Feel

Formato: una serie di 12 episodi (8 minuti) più un OVA (24 minuti)

Trama: L’anime segue le vicende quotidiane di tre ragazze molte amiche fra loro, ma diverse nel carattere e nei modi. Galko la gyaru, Otako l’otaku e Ojou la ragazza di buona famiglia si faranno delle domande su argomenti di ogni tipo scatenando equivoci e imbarazzi a non finire.

Giudizio: Un anime diverte in varie scene, carino in diverse. Piacevole da guardare. Divertenti anche i personaggi secondari.


Titolo: Danna ga Nani wo Itteiru ka Wakaranai Ken/I Can’t Understand What My Husband Is Saying

Studio: Seven

Formato: due stagioni da 13 episodi l’una (3 minuti)

Trama: La bella e l’otaku ossia in quest’anime vederemo le disavventure domestiche di una coppia di neo-sposi dove lei è una ragazza normale mentre lui è un otaku.

Giudizio: Equivoci e bisticci sono all’ordine del giorno in quest’anime. Carino da guardare ed esilarante in alcuni momenti.


Titolo: Uchuu Patrol Luluco/Space Patrol Luluco

Studio: Trigger

Formato: una serie da 13 episodi (8 minuti)

Trama: Luluco si ritroverà, dopo il congelamento di suo padre, a svolgere il suo lavoro. Equipaggiata con una tuta che la trasforma in una pistola umana, la nostra povera eroina dovrà districarsi fra alieni, pirati spaziali e una storia d’amore multidimensionale.

Giudizio: Prendete l’idea di base di “Men in Black” e fondetela con tanta demenzialità e otterrete la storia di una studentessa delle medie coinvolta in una storia fra le più demenziali che possiate immaginare. Se il genere vi piace allora quest’anime fa per voi.


Titolo: Tonari no Seki-kun/My Neighbor Seki

Studio: Shin-Ei Animation

Formato: una serie da 21 episodi (8 minuti) più due special e un OAD (13 minuti)

Trama: Avete presente quando a scuola l’insegnante spiegava qualcosa di palloso e voi, divisi fra lo sforzo di stare attenti e la voglia di fare altro, vi facevate attrarre dalle attività di cazzeggio del vostro compagno di banco? Ebbene è quello che succederà a Rumi Yokoi che verrà distratta, subendone a volte anche le conseguenze, dalle attività non scolastiche di Toshinari Seki, che sul suo banco farà di tutto tranne che seguire e stare attento alle spiegazioni dei professori.

Giudizio: Trarre da una situazione banale della comicità non è semplice, eppure quest’anime ci riesce alla grande. Forse non vi farete delle grasse risate, ma delle risate sincere sì. Il vero valore dell’anime sono le attività di cazzeggio di lui e i viaggi mentali di lei.


Altri articoli su QuestNews:

Lista degli anime della stagione estiva 2020 – Anime e dintorni: https://questnews.it/lista-degli-anime-della-stagione-estiva-2020-anime-e-dintorni/

Ketsuekigata: breve storia di una credenza popolare – Anime e dintorni: https://questnews.it/ketsuekigata-breve-storia-di-una-credenza-popolare-anime-e-dintorni/

Le dieci più belle sigle di chiusura di un anime – Anime e dintorni: https://questnews.it/le-dieci-piu-belle-sigle-di-chiusura-di-un-anime-anime-e-dintorni/

Dieci studi d’animazione chiusi negli ultimi vent’anni – Anime e dintorni: https://questnews.it/dieci-studi-danimazione-chiusi-negli-ultimi-ventanni-anime-e-dintorni/

Dieci anime comici da vedere in tempi di quarantena – Anime e dintorni: https://questnews.it/dieci-anime-comici-da-vedere-in-tempi-di-quarantena-anime-e-dintorni/

Arslan Senki – recensione dell’anime sulle imprese del principe di Pars: https://questnews.it/arslan-senki-recensione-dellanime-sulle-imprese-del-principe-di-pars/

Keep Your Hands Off Eizouken – recensione: https://questnews.it/keep-your-hands-off-eizouken-recensione/

Karakai jouzu no Takagi-san – Recensione generale: https://questnews.it/karakai-jouzu-no-takagi-san-recensione-generale/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *