Dieci anime comici per l’estate del 2019 – Anime e dintorni

L’estate è oramai arrivata. La scuola è finita e le vacanze sono cominciate. Pertanto, di tempo per vedere anime ce n’è in abbondanza, senza contare che la stagione estiva di anime di quest’anno è prossima. Tuttavia, non tutti sono disposti a guardare i singoli episodi di una serie a distanza di una settimana l’uno dall’altro. Molti preferiscono goderseli tutti insieme, magari nell’arco di un solo giorno.

Per questi motivi ho deciso di consigliarvi dieci anime da guadare durante l’estate, dieci anime comici poco noti o, se noti, delle stagioni passate, in ogni caso anteriori al 2018. Si tratta di anime che vanno dal “carino da guadare” al “grasse risate assicurate”. Li ho visti tutti e posso darne quindi un giudizio dettagliato. Trattandosi di comicità è possibile che i miei gusti possano non essere i vostri. Il mio consiglio è di dare loro una possibilità.

Blend S

Anno: autunno 2017
Formato serie: una serie di 12 episodi
Trama: Maika è una ragazza di buona famiglia che desidera viaggiare all’estero. Intende, inoltre, guadagnarsi da sé il denaro necessario, ma purtroppo non riesce trovare nessun lavoro. Il suo “sorriso” è così cattivo da spaventare uomini e animali. Tuttavia, un giorno incontra Dino, proprietario di un maid café molto particolare. Le ragazze, oltre ad essere vestite da cameriere, interpretano anche dei ruoli: c’è chi fa la tsundere, chi la sorellina e così via. Dino assume Maika per farle interpretare il ruolo della sadica.
Giudizio: Si tratta di un anime comico che, oltre alle tipiche situazioni già viste in altri anime similari, ha dalla sua il contrasto fra la vera natura di Maika (classica ragazza timida e gentile) e la sua apparenza (sadica e sprezzante), senza contare che i classici personaggi-stereotipo degli anime sono declinati in modo diverso dal solito.
Voto: 8/10

Aho Girl

Anno: estate 2017
Formato serie: una serie di 12 episodi
Trama: Yoshiko Hanabatake è una liceale stupida, incredibilmente stupida. L’anime seguirà le sue avventure quotidiane e il suo rapporto con il suo unico amico, Akuru Akutsu, esatto opposto di lei. Tanto freddo lui, tanto esuberante lei, tanto intelligente lui quanto cretina lei.
Giudizio: La comicità si basa sopratutto sulla stupidità della protagonista e sulle reazioni di coloro che le stanno attorno. Se adorate la comicità demenziale, questo anime fa per voi.
Voto: 7/10

Tzurezure children

Anno: estate 2017
Formato serie: una serie di 12 episodi
Trama: L’anime segue le vicende sentimentali di diversi studenti della stessa scuola, focalizzandosi di volta in volta su varie coppiette: di esse vedremo le dichiarazioni d’amore, il primo appuntamento e i classici imbarazzi di coppia.
Giudizio: Quest’anime non presenta nessuna novità. Chiunque abbia visto qualche anime a target shoujo ad ambientazione scolastica non ci troverà nulla di nuovo. Eppure esso riesce ad essere divertente. Il classico esempio di come un tema stra-usato negli anime possa essere riproposto senza annoiare e risultare al contempo fresco e vivace.
Voto: 9/10

Gamers!

Anno: estate 2017
Formato serie: una serie di 12 episodi
Trama: A dispetto del titolo, quest’anime tratta solo marginalmente di videogiochi, ma si focalizza soprattutto sulle relazioni d’amicizia, amore, gelosia e rivalità fra i vari protagonisti. Gran parte avranno i fraintendimenti e gli equivoci.
Giudizio: Un anime tutto sommato carino, grazie soprattutto a certe scene particolarmente indovinate. Finale da dimenticare. Non proprio il migliore fra gli anime comici proposti in quest’articolo.
Voto: 6/10

Danshi Koukousei no Nichijou

Anno: inverno 2012
Formato serie: una serie di 12 episodi, 8 specials (2012)
Trama: L’anime segue la vita quotidiana degli studenti del liceo statale maschile Sanada Nord, oltre a quelle di alcuni loro famigliari e di altri personaggi incontrati più o meno casualmente.
Giudizio: La comicità si basa soprattutto sulle domande e su curiosità sull’altro sesso e su un mucchio di altre cavolate che solo un liceale potrebbe domandarsi. Il livello di divertimento è buono, ma altalenante. Si tratta comunque di uno fra gli anime comici più divertenti proposti in quest’articolo.
Voto: 8/10

Imouto sae Ireba Ii

Anno: autunno 2017
Formato serie: una serie da 12 episodi
Trama: Itsuki Hashima è un giovane scrittore di light novel aventi come tema principale le sorelline. Lo stesso Itsuki è un fanatico delle sorelline e desidera tanto averne una. L’anime seguirà il suo lavoro di scrittore, fatto di scadenze, mancanza di ispirazione e amore per le sorelline, e i rapporti che ha stretto con amici e colleghi.
Giudizio: Andrebbe visto solo per i giochi da tavolo usati dai protagonisti e per l’incipit fuori di testa. Alcune scene comiche sono memorabili. Tuttavia si tratta di un anime che quando andò in onda seppe sì farsi notare, ma non fece abbastanza per farsi ricordare.
Voto: 5/10

Mangaka-san to Assistant-san to

Anno: primavera 2014
Formato serie: una serie da 12 episodi e una serie di 6 OVA (2014)
Trama: Aito è un mangaka che disegna manga solo per soddisfare il suo feticismo verso le mutandine. Questo ovviamente gli causa vari problemi con il lavoro e con le ragazze che gli stanno attorno, siano esse le sue assistenti o i suoi superiori.
Giudizio: Il classico anime comico che poggia la sua vis comica sulle spalle del suo protagonista pervertito e feticista di mutandine. Di scene memorabili e di situazioni assurde ve ne sono a iosa.
Voto: 7/10

Gabriel Dropout

Anno: inverno 2017
Formato serie: una serie da 12 episodi più 2 OVA (2017)
Trama: Gabriel White Tenma è un angelo, che assieme ad altre sue colleghe angeli e demoni, deve compiere un periodo di studi nel mondo umano. Gabriel è l’angelo perfetto in quanto è buona, studiosa, prodiga di aiuti e consigli. Tuttavia, il contatto con il mondo umano e in particolare con i videogiochi la travierà facendola diventare una mezza hikikomori che passa le sue giornate al computer.
Giudizio: Un anime divertente che ha come punto di forza il contrasto fra apparenza e natura delle quattro protagoniste (Gabriel, Vignette, Satanichia e Raphiel). Angeli che si comportano come se fossero demoni e demoni che sembrano angeli. Senza quest’ultimo, l’anime offrirebbe la solita comicità già vista in altri anime comici con un cast tutto al femminile.
Voto: 8/10

B gata H kei

Anno: primavera 2010
Formato serie: una serie da 12 episodi
Trama: Yamada è una liceale che persegue il sogno di fare sesso con cento ragazzi. Tuttavia, essendo una verginella e non volendo fare brutta figura con il primo dei cento, decide di trovarsi un verginello con cui fare pratica. Il “fortunato” è Takashi Kosuda. Purtroppo la nostra eroina è tanto imbranata quanto sfortunata e non riuscirà a farlo suo. Kosuda, d’altronde, non riuscirà a capire le intenzioni di Yamada sia perché è un po’ scemo sia perché non riesce a credere che una come Yamada voglia lui.
Giudizio: La storia della verginella che voleva fare la puttanella senza conoscere le basi. Questa è la vis comica dell’anime. Fra imbarazzi, equivoci fraintendimenti a base di sesso il divertimento è assicurato, almeno per chi apprezza il genere.
Voto: 8/10

Please Tell Me! Galko-chan

Anno: inverno 2016
Formato serie: una serie di 12 episodi più un OVA (2017)
Trama: L’anime segue le vicende quotidiane di tre ragazze molte amiche fra loro, ma diverse nel carattere e nei modi. Galko la gyaru, Otako l’otaku e Ojou la ragazza di buona famiglia si faranno delle domande su argomenti di ogni tipo scatenando equivoci e imbarazzi a non finire.
Giudizio: Un anime diverte in varie scene, carino in diverse. Piacevole da guardare. Divertenti anche i personaggi secondari.
Voto: 7/10

Altri articoli di QuestNews:

Quindici anime da vedere su VVVVID – Anime e dintorni: https://questnews.it/quindici-anime-da-vedere-vvvvid-anime-e-dintorni/

La mia top 5 di manga brevi- Anime e dintorni: https://questnews.it/la-mia-top-5-di-manga-brevi-anime-e-dintorni/

Cosa ne penso di Shinsekai Yori – Anime e dintorni: https://questnews.it/cosa-ne-penso-di-shinsekai-yori-anime-e-dintorni/

Cosa ne penso di Durarara!! -Anime e dintorni: https://questnews.it/cosa-ne-penso-di-durarara-anime-e-dintorni/

Cosa ne penso di Chūnibyō demo koi ga shitai! (1 stagione) – Anime e dintorni: https://questnews.it/cosa-ne-penso-di-chunibyo-demo-koi-ga-shitai-1-stagione-anime-e-dintorni/

Per restare sempre aggiornati con le notizie di QuestNews, iscrivetevi al canale telegram:

https://t.me/questnews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *