Folkore. Antologia del fantastico sul folklore italiano” è un’antologia di venti racconti fantasy ambientati nel nostro paese. Oltre a ciò essi hanno per protagonisti creature e leggende del folklore nostrano, il che rende quest’antologia diversa da tutte le altre attualmente in circolazione.

Watson Edizioni

L’antologia, curata da Alessandro Iascy e Alfonso Zarbo, venne pubblicata il dicembre del 2018 dalla Watson Edizioni ed è corredata da illustrazioni realizzate da Pietro Rotelli, delle quali si dirà più avanti. La casa editrice non è nuova a questo genere di pubblicazioni: la collana TrueFantasy, a cui appartiene la stessa antologia oggetto di questa recensione, è specificamente dedicata alla narrativa fantasy.

Contenuto

“Venti regioni, venti racconti

che ripercorrono tra leggenda e realtà

le radici del nuovo Fantasy Italiano.”

Come già anticipato, l’antologia si compone di venti racconti di lunghezza varia, ognuno ambientato in una delle attuali venti regioni italiane. Ecco qui l’elenco:

  • Sampir” di Donato Altomare, Puglia;
  • Ombre” di Caterina Armentano, Calabria;
  • Sorrejusta” di Andrea Atzori, Sardegna;
  • La Galorica” di Andrea Berneschi, Toscana;
  • È un mondo oscuro” di Angelo Berti, Emilia Romagna;
  • Il Sigàr del bosco” di Davide Camparsi, Veneto;
  • La vera storia di Pietro Micca” di Maurizio Cometto, Piemonte;
  • Ru Cierve” di Enzo Conti, Molise;
  • La Notte di San Giovanni” di Luigi De Pascalis, Abruzzo;
  • Super aspidem et basiliscum ambulabis” di Cristiano Fighera, Umbria;
  • Toc-Toc” di Alessandro Forlani, Marche;
  • La peste di Napoli” di Andrea Gualchierotti, Campania;
  • Il dono della benandante” di Annarita Guarnieri, Friuli Venezia Giulia;
  • Il vescovo e il diavolo” di Alberto Henriet, Valle d’Aosta;
  • Lupi ominari e donne di foresta” di Mauro Longo, Sicilia;
  • Occhiò e u lenghelu” di Adriano Monti-Buzzetti, Lazio;
  • Glossa tyche, glossa daimon” di Loredana Pietrafesa, Basilicata;
  • Danza macabra” di Fabiana Redivo, Trentino Alto-Adige;
  • Il tesoro dello spettro” di Yuri Zanelli, Liguria;
  • E fine della storia” di Alfonso Zarbo, Lombardia.

I racconti sono preceduti da un bestiario illustrato, a cui si è già accennato, corredato da sintetiche descrizioni delle creature, ad esso esegue una prefazione scritta da Lavinia Pinello, necessaria per comprendere il senso di alcuni racconti e per sapere di più sulle streghe, folletti e altre figure, bestie e creature che popolano i racconti. A chiusura dell’antologia v’è, in qualità di postfazione, un bellissimo e interessante saggio breve di Lavinia Scolari dal titolo “Passeggiata nei giardini del folklore“.

Folklore italiano

La tradizioni popolari italiane sono popolate da figure di ogni tipo. La prima che salta agli occhi è quella della strega: vari racconti sono incentrati oppure vedono come elemento secondario proprio questa figura di donna, tanto temuta quanto odiata, ma non tutte le streghe sono cattive e alcune hanno anzi dei buoni motivi per odiare i comuni mortali.

Vengono poi i folletti. Dispettosi oppure innocui, essi sono presenti in vari racconti e sotto varie forme. E vederli a volte non porterà fortuna. Fra le bestie più citate ci sono quelle serpentiformi. Notevole la presenza di un racconto sui vampiri e sugli uomini affetti dal “mal di luna”. Non mancano poi figure che incarnano entità più grandi come la Morte e il Diavolo. Oppure creature provenienti da un passato remoto e sconosciuto.

L’ambientazione è come già detto la nostra penisola, in particolare una parte considerevole dei racconti è ambientata nel Medioevo, con piacevoli incursioni nell’Epoca Moderna. Alcuni sonio ambientati durante un evento storico ben preciso, fondendo in modo pregevole il genere fantastico con quello storico.

Racconti

I venti racconti sono di varia lunghezza e di vario valore. Scriverne nel dettaglio sarebbe inutile, senza contare che ciò rovinerebbe l’interesse. Pertanto verranno dati solo degli accenni ai vari racconti. I racconti della Toscana, del Veneto, del Piemonte, del Molise, della Campania, del Friuli Venezia Giulia e della Liguria sono, a parere di chi scrive, i migliori fra i venti proposti nell’antologia. Quello della Valle d’Aosta e della Basilicata i peggiori.

Interessanti, per i temi trattati, quello della Puglia e della Sicilia: sebbene si tratti di due figure dell’orrore e del fantastico, quello del vampiro e del lupo mannaro, arcinote e declinate in molteplici modi nel corso del tempo, la particolarità data loro dalla nostra tradizione li rende meno scontati del previsto.

Un discorso a parte merita il racconto del Lazio. Il fatto che i suoi dialoghi siano scritti nel dialetto parlato nei Castelli Romani lo rende un po’ ostico, ma la parte finale regalerà una bella sorpresa.

Giudizio

Essendo un’antologia, non è facile dare un giudizio a “Folkore. Antologia del fantastico sul folklore italiano“. Alcuni dei racconti sono effettivamente interessanti, altri sembrano essere stati scritti solo per dare ad ogni regione il suo racconto. Il vero valore aggiunto di quest’antologia sono il bestiario illustrato e il breve saggio a fine testo sul folklore. Lo scopo dell’antologia è quello di mostrare come anche dalle tradizioni popolari d’Italia sia possibile ricavare materiale per alimentare il genere fantastico. Ed è stato centrato in pieno. La varietà e la novità sopperiscono, ove essa manchi, alla qualità.

Altri articoli di QuestNews:

Fast and Furious Crossroads- Recensione: https://questnews.it/fast-and-furious-crossroads-recensione/

Le serie Thriller da vedere su Netflix: https://questnews.it/le-serie-thriller-da-vedere-su-netflix/

Umbrella Academy 2-Recensione: https://questnews.it/umbrella-academy-2-recensione/

Void Terrarium-Recensione: https://questnews.it/void-terrarium-recensione/

Ghost of Tsushima-Recensione: https://questnews.it/ghost-of-tsushima-recensione/

SID: to hell and back – recensione di un manga italiano: https://questnews.it/sid-to-hell-and-back-recensione-di-un-manga-italiano/

Blacky Mole: storie brevi – recensione di una raccolta: https://questnews.it/blacky-mole-storie-brevi-recensione-di-una-raccolta/

Genesis volume 0 – recensione del primo manga della Prankster Comics: https://questnews.it/genesis-volume-0-recensione-del-primo-manga-della-prankster-comics/

Per restare sempre aggiornati con le notizie di QuestNews, iscrivetevi al canale telegram:

https://t.me/questnews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *