Ecco Stadia! La nuova piattaforma di gioco Google

Durante la GDC 2019, Google ha annunciato la tanto vociferata nuova “console” di gioco.
Apprendiamo adesso ufficialmente l’annuncio di Google Stadia, non si tratterà di una vera e propria console, bensì di una piattaforma gaming con supporto streaming ad un grande parco giochi, accessibile da diversi dispositivi e con estrema velocità d’apertura per i contenuti.

Proprio grazie alla “mancanza” di hardware, Stadia avrà a disposizione un’ampia gamma di dispositivi dedicati allo streaming del videogioco, potremo giocare su PC, Smartphone, Tablet e TV con accesso a questi contenuti in tempo reale, senza lunghi tempi d’attesa, senza dover per forza scaricare un “software” su una macchina e di conseguenza senza la necessità di avere un hardware in grado di sopportare ciò che viene eseguito.
Inoltre, è stato mostrato come sia possibile passare dal giocare su Laptop e PC ad uno schermo diverso come  Smartphone e Tablet, questo “cambio” sarà sempre in tempo reale, facendo un paragone, similmente a come visto con Switch dalla modalità portatile a quella TV.

Già al lancio Stadia supporterà i 60fps fissi e le risoluzioni 1080p e 4K stabili, mentre nel futuro prossimo, la piattaforma sarà già pronta alla risoluzione 8K ed una frequenza di 120fps (e anche oltre i 120).

Stadia per come è stata presentata non ha davvero limiti, siamo di fronte a qualcosa di rivoluzionario ed innovativo, oltretutto non solo qualcosa di veramente positivo per i giocatori, ma soprattutto per gli sviluppatori.
Gli sviluppatori avranno quindi accesso ad una piattaforma che permetterà loro di realizzare titoli al momento fuori dalla normale concezione e con la possibilità di avere sempre pronto, uno o più sistemi interni alla piattaforma che consentiranno di variare diverse opzioni, da quelle grafiche (ambientazioni, colori etc…), andando anche più nel dettaglio con parametri che precedentemente richiedevano uno sviluppo fatto “separatamente” (per essere adattato alla console).

Sembrerebbe che Stadia possa dare la possibilità di adattare al sistema giochi già disponibili precedentemente all’uscita della piattaforma, novità esclusive e tanto altro.
Doom Eternal ad esempio, sarà giocabile al lancio della piattaforma già pronto per essere stabile sui 4K a 60fps.
Se le “promesse” verranno mantenute, ci ritroveremo con una novità senza barriere, in grado di garantire qualità e divertimento a tutti.
Ovviamente sembra tutto troppo bello e troppo perfetto, per cui, prima di confermare con certezza il tutto sarà meglio attendere informazioni più precise.
Anche il Cross-Platform sarà presente su Stadia e sembrerebbe non essere legato solamente al giocare sfruttando un collegamente tra più piattaforme, ma si è parlato perfino di un trasferimento di dati di salvataggio tra una console ed il sistema di Stadia.

Ci sarà una compatibilità totale con tutti i controller in circolazione, ma vedremo allo stesso tempo l’arrivo di un nuovo controller dedicato a Stadia, con il quale si potrà accedere anche al Google Assistant e si potranno anche gestire tecnologie di stream e varie.

Il lancio di Google Stadia avverrà nel 2019 negli Stati Uniti, Regno Unito, Europa e Canada, il sito ufficiale è già aperto in italiano, per cui sembrerebbe che l’uscita sia contemplata anche per il territorio italiano.
Non è stata ancora data nessuna notizia riguardante il prezzo, nemmeno sul tipo di servizio che verrà offerto (se in abbonamento o simile).
Nuovi dettagli ed informazioni verranno rivelati da Google entro questa estate.

In calce vi lasciamo il video della conferenza Google GDC 2019:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *