Come forse potete intuire dall’immagine Gun Gun Pixies è un gioco votato al fan service più puro. Distibuito da PQube e sviluppato da ragazzi di Compile Heart  è uno sparatutto in terza persona con elementi di visual novel. Uscito per la prima volta in Giappone su PsVita nel 2017 viene riproposto su Nitendo Switch dal 06 Settembre 2019 anche per il territorio Europeo.

-Storia

Sul pianeta alieno Pandemo la popolazione è minacciata dalla guerra. Di conseguenza, la gente ha perso la fiducia nel prossimo e non si innamora più. Il governo deciso a ribaltare questa situazione manda le protagoniste, Bee-tan e Kame-pon sulla terra per studiare e capire le relazioni sentimentali degli abitati. Le nostre eroine giungono in un dormitorio femminile nel quale portano studiare come reagiscono gli esseri umani a determinati stimoli, sconfiggendo così il male che impregna il loro mondo. Una particolarità, rispetto alla razza aliena noi esseri umani siamo giganteschi, quasi dieci volte più alti. Come potete facilmente intuire la storia è un mero pretesto per dare una trama alla vicenda narrata. Il vero cuore del gioco è il fan service.

-Gameplay

Gun Gun Pixies è di base uno sparatutto in terza persona. Durante le missioni potremo prendere il controllo di Bee-tan armata di pistola o di Kame-pon equipaggiata con un potente fucile d’assalto. Il nostro obbiettivo sarà quello di introdurci nelle stanze delle varie ragazze e sparare in determinate zone del corpo per vedere le loro reazioni.

Come detto in precedenza avremo delle dimensioni molto ridotte e questo ci consentirà di nasconderci nei luoghi più angusti della stanza. Non dovremo mai farci scoprire altrimenti sarà Game Over. Per rendere le cose un tantino più complesse ci saranno sia dei nemici da uccidere sia degli oggetti da distruggere. Ogni qual volta subiremo un danno alle nostre minute protagoniste gli si strapperà parte del vestiario. Se non avremo più nulla addosso verremo sconfitti. In giro per le varie stanze troveremo oggetti come soldi e munizioni dette”Happy Bullets” in grado di rilassare i  muscoli e liberare endorfine (ahegao mode on)

La particolarità del titolo risiede nelle nostre dimensioni, infatti potremo scattare ottime foto da molte angolazioni per scoprire la biancheria intima delle ragazze. Oppure potremo salire sulle mensole per avere un ottima inquadratura del seno di Amayo Sato (ragazza piena di sorprese). Infine non mancheranno le missioni all’interno dei bagni del dormitorio, le più pericolose ma anche le più soddisfacenti.

Dal punto di vista del gameplay puro Gun Gun Pixies ha degli evidenti difetti, in primis la telecamera. Molto spesso ci troveremo in spazi ristretti per sparare e girare l’inquadratura sarà un piccolo incubo. Inoltre, anche la mira,  sarà impacciata costringendoci ad una pioggia di fuoco rispetto ad un colpo ben assestato. Infine i salti sono imprecisi, con una hit-box a volte misteriosa. Il resto dei movimenti come correre o strisciare è ben realizzato.

-Grafica

La grafica risulta essere molto piacevole e colorata come ben si addice ad un titolo pieno di fan service come Gun Gun Pixies. Sia le piccole aliene che le gigantesche terresti hanno un aspetto molto curato e pieno di particolari. Per esempio potremo sbirciare se le ragazze si siano cambiate o meno la biancheria rispetto al giorno prima. Piccole attenzioni che rendono il gioco più interessante. Meno ispirati sono i vari ambienti, che risultano essere molto spogli e tutti simili. Anche i nemici alieni non brillano per character designer, sono realizzati con molta meno cura rispetto alle protagoniste.

  Da segnalare il fermo immagine quando Bee-tan o Kame-pon subiscono danni. Ci permette di cogliere tutta la loro…sofferenza. Come citato in precedenza il titolo ha una piccola parte di visual novel nella quale potremo trovare immagini di ottima qualità e piene di vedo-non vedo. Non mancheranno piccoli bug grafici. Sopratutto di compenetrazione di oggetti e vestiti, però nulla da inficiare il titolo in maniera troppo negativa.

-Audio & Sonoro

Come di consueto la opening del titolo risulta essere molto orecchiabile e scanzonata. Per il resto la colonna sonora fa il suo lavoro senza gridare al miracolo. Le musiche ci accompagneranno, sia durante le missioni, che nei dialoghi. Sinceramente nessuna traccia mi è rimasta più di tanto impressa.

Anche il reparto audio non brilla per originalità ma porta a casa il risultato con buoni effetti sonori delle armi e delle esplosioni. Non mancheranno delle citazioni agli altri giochi di Compile Heart come Neptunia.  Sia i dialoghi che i sottotitoli sono in inglese.

-In Conclusione

Gun Gun Pixies risulta essere un buon sparatutto in terza persona votato al fan service. Il titolo ha delle ottime idee e trovate uniche, non che immagini di qualità per la gioia di tutti gli amanti di questo genere. Se avessero sistemato la telecamera sarebbe uscito un prodotto ancora più pregevole. Il gioco è assolutamente consigliato a tutti gli appassionati.

0.00
7

Grafica

7.5/10

Gameplay

7.5/10

Contenuti

7.0/10

Trama

6.5/10

Sonoro

6.5/10

Pros

  • Gameplay divertente
  • Tanto Fan Service
  • Alcune brillanti intuizioni

Cons

  • Telecamera
  • Stanze troppo spoglie
  • Piccoli Bug grafici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *