Salve a tutti ragazzi, questa settimana torniamo con il nostro angolo dedicato ai Cosplayer, quest’oggi abbiamo la compagnia di un ragazzo, si chiama Angelo Fresina in arte Orphen, senza perdere altro tempo iniziamo l’intervista.

_____________________________________________________________

 

Chi era Angelo prima di entrare nel mondo del Cosplay?

 

Prima di entrare nel mondo del cosplay ero/sono stato per 23 anni un ballerino di Breakdance a livello semi agonistico. Questo per via del lavoro che limitava spesso il mio approccio diretto con l’artista che è in me. Insomma un 50/50%

 

Come hai iniziato a partecipare alle varie fiere?

 

Ho iniziato a prendere parte alla mia prima fiera/convention alla tenera età di 11 anni, quindi la Bellezza di 26 anni fa, presso il Torino Comics, locato al tempo presso i padiglioni di Torino Esposizioni. Principalmente per scrutare oltre il mondo della sola caeta disegnata e conoscere altrettanti appassionati.

 

C’è mai stato qualcuno che ha provato ad impedirti questa strada?

 

Nessuno mi ha mai impedito di intraprendere questa strada anzi, la mia famiglia mi ha sempre spinto a rincorrere i miei sogni.

 

Qual è il Cosplay alla quale sei più affezionata e perché?

 

Il personaggio/cosplay al quale sono più legato è il Conte Alucard dal mondo si Hellsing/Hellsing Ultimate. Riflette appieno le mie passioni più celate e profonde e latenti, quelle del thriller horror con il quale sono cresciuto a stretto contatto fin dalla più tenera infanzia, attraverso Titoli come il Corvo di James o’barr e svariate pellicole quali quelle più famose del maestro dell horror Dario Argento e aggiungerei anche si John Carpenter.

 

Hai mai partecipato a delle gare Cosplay? Se si in quale fiera ?

 

Premetto che faccio cosplay da poco più di 2 anni. Ho partecipato già a molte gare cosplay nel giro di questo breve periodo. Molte di queste regionali, altre più conosciute in giro per l’Italia quali.. Lucca Comix, Cartoomix, Novegro Festival del Fumetto e Vinadio Comix.

 

Cosa ne pensi dell’attuale situazione dei Cosplayer odierni ? trovi che c’è più competizione al confronto di alcuni anni fa ?

 

Premetto ancora una volta il mio approccio diretto con, nel mondo del cosplay da ben soli 2 anni. Dal mio piccolo nell’arco di questo due anni ho già percepito scorto e un sostanziale cambiamento sia positivo che non nel medesimo impatto. Più tecnica di costruzione, sia per l’approccio con i nuovi materiali che per la passione che molti giovani creativi mettono nel proprio lavoro. Più Teatralità, e quindi più espressione artistica, e più contatto diretto con i sentimenti del pubblico osservante. Dall’altro lato invece una spasmodica ricerca della popolarità attraverso i social networks che limitano la vera e propria creatività manuale.

 

C’è un Cosplay in particolare il quale hai sempre desiderato realizzare ma non ci sei ancora riuscita? Se si quale?

 

Non c’è un vero e proprio cosplay che ancora non sono riuscito a creare. Diciamo che ho molte scelte e molte idee che mi ripropongo ogni volta, ma alla fine mi faccio spesso prendere dalle vibrazioni, quelle del personaggio dell’ultimo minuto che in quel momento mi lascia più sensazioni creative. Insomma spesso mi lascio trasportare, propriamente perché sono molto istintivo.

 

 

Cosa cambieresti se avresti il potere di farlo in queste fiere e perché?

 

Se avessi il Potere di cambiare qualcosa nel mondo del cosplay l’unica cosa che farei sarebbe dare più spazio alle nuove idee, qurlle dei giovani per non continuare a standardizzare le fiere per garantire un rientro economico sicuro. Piccoli spazi d innovazione e spinta alla crescita. Non pee niente Questo è una dimensione fatta di giovani creata e alimentata dai sogni e dalle passioni dei giovani.

 

Secondo te gli eventi Cosplay dovrebbero essere limitati solo ad un certo numero di visitatori ( escludendo i Cosplayer ) ?

 

Gl eventi cosplay come i contest non dovrebbero precludere ostruzionismo in base al livello dei vari cosplayers partecipanti. Ma e dico ma però dovrebbe sempre essere a discrezione del/la Cosplayer, o dei genitori di quest ultimo/a capire che determinate gare di alto livello esempio quali ICG, o ICC hanno un tipo di difficoltà di partenza più alta e quindi ripeto sempre a discrezione del partecipante capire se parteciparvi, o meno.

 

Cosa consiglieresti ad un ragazzo oppure ragazza che vorrebbero intraprendere per la prima volta la strada del Cosplayer?

 

Il mio primo ed unico consiglio per un cosplayer di qualsiasi età esso/a sia è semplicemente qurllo di non porre limiti alla propria creatività e di divertirsi senza pensare al giudizio altrui tanto meno nel caso di un contest all esibizione in se ma ripeto al divertimento.

 

 

Oltre che una Cosplayer ci chiedevamo se eri anche una gamer, se si quali titoli e consolle possono essere considerati un ricordo importante della tua vita?

 

Oltre che Cosplayer sono appassionato anche di gaming, per lo più di retrò games e o di rpg. Un gioco che ha caratterizzato parte della mia Vita è stato ŌKAMI, uscito svariati anni fa per la prima volta per PS2. Tutt’ora per PS4 nel suo HD remastering.

 

Per finire le vogliamo chiedere quali sono i vostri progetti futuri?

 

I miei progetti futuri sono molti e variano a Seconda del mio grado di stimoli esterni. Viaggiare in primis, creare ed approfondire, tanto da poter partecipare a contest di livello più alto, che mi possano anche dare la possibilità di conoscere artisti sempre più bravi capaci di stimolare ulteriormente la mia crescita artistica personale.

Il mio concetto primario è quello di migliorarmi senza correre, ma godendomi appieno ogni minimo istante.

______________________________________________________________

Bene ringraziamo Angelo per la sua disponibilità e gli auguriamo il meglio per i suoi progetti futuri, se volete ammirare i suoi prossimi lavori lo potrete trovare qui:

 

FACEBOOK: https://www.facebook.com/AngelOrphen/

INSTAGRAMM: https://www.instagram.com/angelofrisina/

 

Con questo è tutto, vi aspettiamo la prossima settimana con con un’altra intervista!

 

-Salvatore-

Mi chiamo Salvatore Marracino, da quando avevo 5 anni sono un amante del mondo videoludico in tutte le sue forme, basta pensare che iniziai i miei primi passi con il Commodore 64, i miei giochi preferiti sono la serie di Assassin’s Creed, The Last Of Us e la serie di Suikoden.

Rispondi