Buon pomeriggio a tutti, come ogni settimana anche quest’oggi siamo qui con il nostro angolo del Cosplay, siamo in compagnia di Flavia Ines una cosplayer davvero molto originale e creativa, per chi non la conoscesse ancora ecco a voi l’intervista!

_______________________________________________________________________

° Chi era Flavia prima di entrare nel mondo del Cosplay?

Prima di essere una cosplayer ero una studentessa di liceo classico,un po’ timida che amava follemente anime, manga e la fotografia.

° Come hai iniziato a partecipare alle varie fiere?

Premetto che sin da bambina mi è sempre piaciuto mascherarmi (il mio primo vero cosplay è stato quello di sailor moon a 6 anni) pertanto a 17 anni senza alcun tipo di esitazione mi mascherai da Ninja, coinvolsi un paio di amici e mi fiondai per la prima volta al Romics iper fomentata! Da lì tutto è cominciato.

° C’è mai stato qualcuno che ha provato ad impedirti questa strada?

In realtà la persona con cui stavo prima non ha mai appoggiato la mia passione e pertanto io stessa non avevo la spinta giusta per dare il meglio di me.
A volte pensai di abbandonare questo mondo ma crescendo, ho imparato a portare avanti i miei interessi a testa alta.

° Qual è il Cosplay alla quale sei più affezionata e perché?

Uno dei cosplay a cui tengo di più è Nana Osaki , tra l’altro uno dei miei manga/anime preferiti.
L’ho sempre vista una ragazza forte ed indipendente con quella fragilità mascherata nell’orgoglio.
Mi ha sempre affascinata e pertanto mi sono legata molto a questo personaggio.
Ma ogni cosplay che ho portato per me ha un valore affettivo.

° Hai mai partecipato a delle gare Cosplay? Se si in quale fiera ?

No non ho mai partecipato a gare cosplay sino ad ora, un po’ per timidezza ed un po’ perché ancora non ho scelto il cosplay giusto da portare ad una gara.
Ma mai dire mai!

° Cosa ne pensi dell’attuale situazione dei Cosplayer odierni ? trovi che c’è più competizione al confronto di alcuni anni fa ?

Il mondo del cosplay rispetto a qualche anno fa è cambiato parecchio.
C’è molta competizione che, da un certo punto di vista, è bello che ci sia perché spinge a dare il meglio di se ma allo stesso tempo porta alcune persone ad oltrepassare il limite con invidia e pettegolezzi inutili creando a volte non pochi disordini ed incomprensioni.

° Cosa cambieresti se avresti il potere di farlo in queste fiere e perché?

Non tutte le fiere sono uguali, e non ho ancora avuto modo di partecipare a quelle internazionali però direi che per quanto riguarda alcune fiere italiane consiglierei agli organizzatori di concentrarsi di più su l’argomento centrale invitando ospiti che rispecchino il tema ed avere un po’ più di originalità.
Senza utilizzare trucchetti di marketing invitando ad esempio YouTuber che non hanno nulla a che fare con questo mondo solo per raggiungere il maggior numero di vendite ma perdendo il vero senso della fiera e la partecipazione di chi davvero ci tiene.

° C’è un Cosplay in particolare il quale hai sempre desiderato realizzare ma non ci sei ancora riuscita? Se si quale?

Più di uno in realtà.
Vorrei realizzare ad esempio D’Vorah di mortal Kombat ma anche Sailor Saturn , Ranma, la principessa Mononoke di cui feci solo una prova a casa con una vecchia pelliccia finta e tanti altri.
Per non parlare di tutti i vari outfit steampunk che ogni tanto mi balenano per la testa! Ci vuole tempo però per dare vita a tutta questa immaginazione.
Sicuramente prima o poi li porterò!

° Secondo te gli eventi Cosplay dovrebbero essere limitati solo ad un certo numero di visitatori ( escludendo i Cosplayer ) ?

No, anzi per chi volesse avvicinarsi a questo mondo, far parte di uno di questi eventi sarebbe un ottima rampa di lancio.
Per me tutti vi possono partecipare purché ci sia rispetto, educazione e curiosità

° Cosa consiglieresti ad un ragazzo oppure ragazza che vorrebbero intraprendere per la prima volta la strada del Cosplayer?

Innanzitutto provare a portare un cosplay di un personaggio a cui si è legati particolarmente o comunque che abbia lasciato il segno e se le prime volte non dovesse rendere l’effetto desiderato consiglio di continuare a provare e riprovare.
Ogni volta il vostro cosplay migliorerà sempre di più.
L’importante è che ci sia la passione!

° Quali sono i progetti di Flavia?

Di progetti ne ho tanti, forse troppi.
Ma sicuramente uno è quello di continuare a fare cosplay.

° Per finire ci chiedevamo se oltre una Cosplayer fossi anche una gamer, se si quali titoli e consolle possono essere considerati un ricordo importante della tua vita?

Da bambina iniziai con il Gameboy giocando a Super Mario, Batman , Megaman (uno dei miei preferiti) ecc poi passai al PC dove giocavo spesso a the sims che adoro tutt’ora.
Successivamente con PS1 amai follemente Tomb Raider III, MediEvil, Crash Bandicoot, Kula World, Tombi e…l’elenco è troppo lungo.
Ovviamente continuai con la ps2, ps3 e ps4 (si sono pro PlayStation), Life is strange ad esempio, mi ha molto appassionata, come molti altri giochi, purtroppo tra studi e lavoro ho avuto sempre meno tempo per giocare anche se non mi tiro mai indietro davanti ad un combattimento con Tekken!
___________________________________________________________________

 

Ringraziamo Flavia per il tempo dedicatoci e le facciamo i nostri migliori auguri riguardo la sua carriera nel Cosplay, per chi volesse continuare ad ammirare i suoi lavori invece vi lascio qui sotto il link sul quale trovarli.

 

INSTAGRAM: https://www.instagram.com/9nona9_/

 

Con questo è davvero tutto, non posso che darvi appuntamento al prossimo sabato con un nuovo Cosplayer!

-Salvatore-

Mi chiamo Salvatore Marracino, da quando avevo 5 anni sono un amante del mondo videoludico in tutte le sue forme, basta pensare che iniziai i miei primi passi con il Commodore 64, i miei giochi preferiti sono la serie di Assassin’s Creed, The Last Of Us e la serie di Suikoden.

Rispondi