Salve a tutti, come ogni settimana abbiamo l’appuntamento con il nostro angolo del cosplay, quest’oggi abbiamo con noi una ragazza, si chiama Akai Bara Chan  ed è una Cosplayer, del quale visionando le sue foto ho apprezzato davvero moltissimo, speriamo che possiate farlo anche voi.

_______________________________________________________________________________

 

 

° Prima di tutto chi era Akai quando ancora non era una cosplayer?

 

Ero una studentessa insicura, che aveva paura di mostrare a tutti chi era davvero

 

° Si può quindi dire che grazie al Cosplay queste paure si siano affievolite?

 

Si! Il cosplay mi ha fatto scoprire lati di me che non conoscevo, ed è riuscito a tirare fuori la ragazza solare ed allegra che si nascondeva dietro la faccia di una ragazza timorosa e solitaria.

 

° Credimi mi fa molto piacere, anche perchè molte persone non sanno che il Cosplay è un modo per permettere a dei ragazzi con delle insicurezze di poter essere quello che sono, senza avere paura di essere giudicati, solo perchè amano questo splendido mondo.

Ma proprio parlando di questo punto, c’è mai stato qualcuno che abbia provato ad impedirti il percorrimento di questa strada?

 

Si, all’inizio I miei genitori, ma poi con il tempo mi hanno lasciato fare ed ora, a volte, mi danno anche una mano a realizzare i miei cosplay.

 

° Posso immaginare cosa avevano pensato i tuoi genitori, però sicuramente si sono resi conto che questa è una passione sana al contrario di altre, ma sopratutto che permette di tirare fuori l’artista che è dentro di te, permettendoti di esternare tutta la tua creatività

 

Si, esatto. Mio padre ad esempio, spesso mi dà una mano nel creare armature, dato che é abituato a usare certi tipi di materiali per via della passione che ha lui

 

° Ah be personalmente penso che quando gli stessi genitori danno una mano ti fa capire che credono in quello che fai e vogliono aiutarti nel farlo al meglio.

Ma parlando dei materiali, quali sono quelli che prediligi di più nella realizzazione in un Cosplay?

 

Per armature solitamente uso Eva Foam o Gomma Piuma, dipende dal tipo di lavoro che devo andare a fare. Dopo aver avuto una brutta esperienza con la gomma piuma, credo che inizierò ad usare più spesso il foam

 

° Puoi raccontarci di questa brutta esperienza?

 

La prima armatura che ho realizzato 2 mesi fa, l’ho creata in gomma piuma rivestita di lattice per ridurne la porosità, colorata con acrilici e rivestita di spray protettivo. Era Un’armatura Sayan, che ho c reato per la mia versione femminile di Vegeta durante la saga di Cell, quando l’ho portata in fiera, verso metà pomeriggio, per via del caldo, la colla ha iniziato a iniziato a sciogliersi e la chiusura dunque dell’armatura ha ceduto, in alcuni punti ha iniziato a perdere anche del colore. Tutti danni riparabili, ovviamente, ma oltre a questo in quell’armatura non ci respiravo dentro per via del materiale che ho usato. Esperienza, dunque, che mi servirà per realizzare al meglio le armature dei miei futuri cosplay

 

° Certamente, sopratutto l’esperienza negativa trovo che sia più utile, perchè poi sai lo sbaglio e ti organizzi di conseguenza. Comunque fammi dire da amante del principe che il tuo Majin Vegeta è davvero ben fatto

 

Ti ringrazio! Dopo la “batosta” presa con l’armatura dell’altra versione di Vegeta che ho portato, ho voluto riprovare ad indossare i panni di questo personaggio, portando la mia versione preferita, ossia quella Majin. Non è stato un lavoro semplice, ho dovuto lavorare molto sulla mimica e l’interpretazione, oltre che sul trucco e i vestiti, ma alla fine di tutto ciò, mi reputo abbastanza soddisfatta del risultato finale.

 

° Guarda io sono un grande fan di Vegeta, per questo ti dico che mi piace molto, anche se ho notato una cosa e cioè i capelli invece sembrano molto più simili a quelli del Ssj 4, oppure sbaglio?

 

Essendo, la mia una versione femminile, I capelli più lunghi, quasi che ricordano il Ssj4, é stata una scelta voluta da me e dal ragazzo a cui ho commissionato la parrucca.

 

° Ah capito, comunque voglio precisare che non sono affatto male, non voglio che pensi sia una critica, ed infatti ti rinnovo ancora i miei complimenti

 

Tranquillo, ti stavo solo spiegando il perché dei capelli, e io ti ringrazio nuovamente per i complimenti

 

° Di nulla, volevo anche chiederti invece qual’è il cosplay al quale sei più affezionata e perchè

 

Questa è una bella domanda, sai? Ogni cosplay che ho portato fino ad ora, l’ho portato perché amavo il personaggio, mi era entrato nel cuore, mi aveva insegnato qualcosa e/o in parte mi rivedevo in lui/lei. Riflettendoci bene, sono due i cosplay che si contendono questo posto Ino Yamanaka e Misa Amane, entrambi personaggi femminili che amo in ogni loro piccola sfaccettatura. Se proprio dovrei scegliere fra le due, direi Misa Misa, poiché è stato il mio primo cosplay e dunque il personaggio che mi ha permesso di entrare in questo magico mondo.

 

° Un bellissimo personaggio, sopratutto essendo anche il secondo Kira era un personaggio favoloso e trovo che l’hai portato nel migliore dei modi, infatti avendo visionato prima le tue foto l’avevo vista.

 

L’ho migliorata nel corso del tempo, Misa ad alcuni può sembrare un personaggio facile e banale, ma interpretarla in fiera non è così facile. Per interpretare bene un personaggio, quando si indossano i suoi panni, serve conoscerlo a tal punto da capire come si comporterebbe lui/lei in certe situazioni, bisogna diventare quasi un tutt’uno con questo.

° Esattamente! mi fa piacere che hai cacciato fuori questo argomento, infatti per fare un determinato personaggio, come per esempio Misa Misa, devi conoscerlo appieno! Purtroppo mi capitò di conoscere persone che non sapevano nulla del loro personaggio, ma lo facevano solo perchè gli piaceva esteticamente, mi fa piacere che invece tu la pensi come me

 

Purtroppo molte persone, oramai, fanno cosplay di alcuni personaggi solo perché vanno di moda, non perché li conoscano e si siano appassionati a loro e alla loro storia, e a mio parere questa cosa è molto triste, poiché si rischia di perdere il vero significato del Cosplay

 

° Purtroppo è cosi, guarda per esempio come quando cera la moda delle Harley Quinn e Joker, cioè nulla da dire a chi piacciono davvero questi personaggi, ma chi invece lo faceva solo perchè era la moda del momento? davvero troppi.

Io penso che un Cosplayer non debba seguire le mode, deve creare quello che ama davvero, anche se magari nessun’altro conosce quel personaggio fa nulla, l’importante e che piaccia a te

 

Concordo a pieno con te! Girando spesso per fiere, ho notato che ancora la moda Harley e Joker, ancora non è cessata del tutto, ovviamente chi li porta perché sono affezionati ai personaggi, beh quello come dici tu è un altro discorso. Tempo fa conobbi un ragazzo che portava Saitama, gli chiesi il perché di quel personaggio e lui mi rispose:” Non so nemmeno chi sia, sono pelato e mi hanno detto che ci sto bene” Rimasi di sasso a quella risposta

 

° Purtroppo come ti ho detto prima anche io avevo conosciuto persone che mi diedero la stessa risposta, sai cosa c’è Akai e che da qualche anno il Cosplay è diventato una “moda”, i veri appassionati li riconosci perchè sanno tutto del proprio personaggio, chi invece li fa solo per poter apparire e farsi fare due foto se un giorno questa moda svanirà saranno i primi che inizieranno a criticare chi lo praticherà ancora per passione.

 

Purtroppo mi trovo a concordare nuovamente con te. Ma la gente che pratica cosplay soltanto per farsi vedere e per moda, purtroppo non è l’unico tasto dolente di questo mondo.

 

° Eh purtroppo lo so, infatti questo era un’altro punto che volevo esporti e cioè sappiamo che nelle varie fiere purtroppo ci sono atti di molestie oppure violenze verso i cosplayer, la cosa triste e che certe volte anche gli stessi bullizzano altri solo perchè quel costume l’ha comprato invece di realizzarlo da solo, cosa ne pensi tu invece di questa situazione?

 

Penso che dovrebbe esserci più rispetto per il lavoro altrui. Per essere cosplayer, a mio modesto parere, non è obbligatorio farsi tutti i costumi da solo, il costume è solo una parte del lavoro. Conosco gente che su Facebook si insulta e si odia e in fiera fanno gli amiconi, perché non hanno il coraggio di fare certe affermazioni e critiche davanti alla persona, ecco questi sono i cosiddetti leoni da testiera, che pur di raggiungere notorietà e visibilità nel campo cosplay, sputano sul lavoro altrui. Avendo sofferto in passato di bullismo, sono contro a questi atteggiamenti e a volte intervengo per calmare la situazione. Cosplay è divertimento, é portare sorrisi alle persone non è una gara a chi arriva primo, almeno questo è ciò che penso io. Non sono solo i cosplayer purtroppo a trattare male altri cosplayer, ma spesso e volentieri ci si mettono anche i fotografi.

 

° Purtroppo al giorno di oggi è diventata tutta una questione estetica per cosi dire, ti parlo cosi perchè faccio parte di quella generazione che vide il mondo del Cosplay nascere nel nostro paese, non tutti all’epoca potevano fare dei costumi cosi perfetti come fanno ora, eppure sai cosa ti dico? che si divertivano molto di più e ci si legava molto di più, senza invidie e critiche verso gli altri, proprio perchè essendo ( all’epoca ) tutti veri appassionati di manga, videogames & anime erano molto più uniti di oggi. Ed infatti voglio chiederti cosa cambieresti se avresti il potere di farlo?

 

Anche questa è una bella domanda, ma credo che se ne avessi il potere probabilmente, proverei a far capire a tutti cosa vuol dire davvero fare cosplay, proverei a ridurre la competizione (quella non Sana, che non aiuta né a crescere né a migliorarsi) tra cosplayers, poiché come tu stesso ai detto viviamo oramai in un mondo dove l’apparire conta più dell’essere e questa cosa intacca anche il nostro mondo fatto di sogni.

 

° Esattamente, spero però che in futuro possa cambiare questa situazione. Ma per curiosità volevo anche chiederti se c’è un Cosplay il quale avevi sempre desiderato realizzare, ma che per qualche motivo non ci sei ancora riuscita

 

 

 

Allora un cosplay che avrei sempre voluto realizzare sicuramente é Ryu Hayabusa DI ninja Gaiden, ma per questioni economiche, di tempo e materiali, ancora non ho avuto l’opportunità di realizzarlo.

 

° Se lo farai non vedrò l’ora di vederlo, anche perchè Ryu Hayabusa e un personaggio iconico, protagonista di Ninja Gaiden e personaggio selezionabile in Dead Or Alive, avrai un bel peso nel portarlo poi sappilo

 

E lo so, avendo anche giocato a Ninja Gaiden, mi sono un sacco appassionata a lui, sarà una sfida per me portarlo, come lo sarà anche per Sub-Zero di Mortal Kombat.

 

° Ah quale versione di Zero porterai?

 

Quella che compare in Mortal kombat X, ma non la versione gran maestro, diciamo quella mascherata

 

° Si diciamo che Sub – Zero con la maschera e tutt’altra cosa. Bene siamo quasi giunti alla fine, volevo chiederti cosa consiglieresti ad un ragazzo oppure ragazza che vorrebbero cimentarsi per la prima volta in questo mondo?

 

Consiglierei di metterci amore e tanta passione nei loro lavori, di non demoralizzarsi se all’inizio i loro lavori non saranno perfetti perché è una cosa normale. Magari di trovarsi un punto di riferimento in questo mondo, come lo ho io, un esempio, un qualcuno che si stima perché può essere di grande stimolo, ma soprattutto di fare cosplay solo di personaggi che amano e non di personaggi che sono di moda

 

° E su questo ti meriteresti davvero un lungo applauso. Bene ora per chiudere volevamo chiederti se oltre Cosplayer eri anche una gamer, se si quali titoli e consolle possono essere considerati un ricordo importante della tua vita? E poi quali sono i progetti futuri di Akai?

 

Si, ebbene si sono anche una gamer. Gioco ai videogiochi fa quando ho 7 anni, sono partita con la playstation 1, la prima console della nintendo e poi i primi modelli di XBOX 360. I videogiochi che rappresenta la mia infanzia sono due : Pokémon e Spyro, arrivavo anche a giocarci 6/7 ore al girono, obbligando i miei genitori a strapparmi il Nintendo dalla mano. Ora invece gioco spesso a giochi Rpg e picchiaduro : spazio da giochi come Mortal Kombat a giochi sugli anime come Dragon Ball Xenoverse, a giochi come Zelda, Kameo, Final Fantasy

 

In campo cosplay ho svariati progetti che spero di realizzare. Il mio sogno più grande però è quello di riuscire a riempire di gioia le persone che mi vedono in fiera o osservano i miei lavori, credo che il compito di noi cosplayer sia propio quello di rendere reali personaggi che bambini e ragazzi amano, praticante realizziamo sogni. A dire il vero, ho in mente vari progetti per realizzare questo mio sogno nel cassetto, primo fra tutti è quello di portare dei sorrisi ai bambini e ai ragazzi malati, che si trovano in ospedale, progetto che realizzerò il prima possibile, insieme ad altri miei amici cosplayer.

° Be complimenti Akai, sopratutto per quanto riguarda far felici dei bambini, non c’è cosa più bella di vedere il sorriso di un bambino e la gioia che prova vedendo i suoi eroi davanti a lui. Vi auguro con tutto il cuore di riuscire in questo progetto e ti ringrazio per il tempo che mi hai concesso.

 

La cosa più bella per noi cosplayer è quando i bambini ci sorridono, trovo che sia una cosa fantastica. Grazie a te ed è stato solo un immenso piacere.
_______________________________________________________________________________

 

Bene con questo è tutto, ringraziamo ancora una volta Akai per la sua disponibilità, per chi volese visionare i lavori di Akai i link dove potrete trovarla sono i seguenti:

 

FACEBOOK: @akaibarachanconsplay

INSTAGRAM: akai_bara_cosplay

 

Un saluto e ci si rivede la prossima settimana con un nuovo Cosplayer!

Mi chiamo Salvatore Marracino, da quando avevo 5 anni sono un amante del mondo videoludico in tutte le sue forme, basta pensare che iniziai i miei primi passi con il Commodore 64, i miei giochi preferiti sono la serie di Assassin’s Creed, The Last Of Us e la serie di Suikoden.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *