Eravamo arrivati alle soglie degli anni 90, in questi anni vennerò alla luce alcuni tra i gdr più famosi del panorama videoludico, ossia Final Fantasy e Dragon Quest, ma ci fu anche una terza saga che nacque dalle menti geniali degli sviluppatori SEGA, uscì per il Sega Master System, stiamo parlando di Phantasy Star .

 

TRAMA

Il primo capitolo di questa saga narrava la storia di Alis Landale, una giovane donna di Palma ( suo luogo di provenienza ), che dopo aver saputo della morte di suo fratello Nerone per opera delle leggi estramemente ferree di Re Lassic ( apparentemente una persona pacifica, ma in realtà un crudele tiranno ) giura vendetta contro di lui, si unisce alla ribellione per attuare la sua vendetta, anche se poco a poco quell’obiettivo cambierà leggermente, diventando una vera e propria missione di liberazione per la sua gente.

 

SVILUPPO

Il titolo era considerato uno dei più grandi per Master System, infatti usava 4 megabit di Rom, che erano molto più di altri giochi dell’epoca.

La versione Giapponese sfruttava le funzionalità audio FM del chip Yamaha YM2413, che era disponibile come modulo aggiuntivo per il Sega Mark III.

L’unica pecca era che siccome l’hardware nordamericano e PAL risultavano mancanti di questi chip le vendite al di fuori del Giappone presentarono solo ed unicamente la colonna sonora del PSG.

Per rimediare questo problema una versione alternativa del gioco rilasciata dal Virtual Console ( servizio di distribuzione digitale per Nintendo ) dava la possibilità di alternare le due colonne sonore, cosi facendo anche per chi non aveva potuto godersi l’originale ( perchè era presente solo nella versione giapponese ) l’ha potuta recuperare.

 

RILASCIO

 

Phantasy Star uscì ufficialmente il 20 Dicembre del 1987 in Giappone, l’anno dopo fu importato anche negli Stati Uniti, solo quattro anni dopo arrivò anche in Brasile con una piccola curiosità, infatti fu il primo gioco che venne tradotto in Portoghese.

Oltre il Master System il titolo venne pubblicato qualche anno dopo anche per Sega Saturn, Game Boy Advance e Play Station 2 con il nome di Phantasy Star Collection.

Phantasy Star appare anche come un gioco sbloccabile in Sonic’s Ultimate Genesis Collection per Xbox 360 e PlayStation 3 battendo il primo boss su Sonic the Hedgehog 2 con due controller. È stato anche reso disponibile per la Wii tramite download dal negozio Wii.

 

In conclusione voglio dare un mio parere personale sul gioco, purtroppo come per altri gdr ( meritevoli in egual modo ) la cosa che tra virgolette danneggio il titolo era la presenza di due mostri sacri come Dragon Quest e Final Fantasy, sicuramente Phantasy Star viene subito dopo, anche perchè mostrava degli aspetti molto belli e interessanti, come la possibilità di viaggiare nello spazio e visitare altri pianeti, anche gameplay parlando era davvero molto ben fatto, sicuramente secondo me se non esistevano i primi due questa saga avrebbe avuto davvero il successo che meritava.

 

-Salvatore-

Mi chiamo Salvatore Marracino, da quando avevo 5 anni sono un amante del mondo videoludico in tutte le sue forme, basta pensare che iniziai i miei primi passi con il Commodore 64, i miei giochi preferiti sono la serie di Assassin’s Creed, The Last Of Us e la serie di Suikoden.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *