Attraverso un recente studio realizzato da Game Revolution, sembrerebbe che moltissimi videogiochi, attualmente parlando, non vengono più portati a compimento dai videogiocatori stessi che li hanno acquistati.

Ovviamente non si parla dei trofei, quello è un discorso a parte, una scelta che ovviamente non tutti si sentono di affrontare. Lo studio è andato a concentrarsi sul lato narrativo, portando alla luce che non sono moltissimi coloro che arrivano alla fine anche della storia base.

A voi una lista di 12 recenti titoli, apparsi su PS4, e i tassi di completamento della trama:

Crash Bandicoot – 12.6%

Persona 5 – 34.8%

Marvel’s Spider-Man – 50.3%

Darksiders 3 – 37.9%

Assassin’s Creed Odyssey – 24.6%

Dead Cells – 15%

God of War – 53.6%

Uncharted 4: Fine di un Ladro – 41.7%

Far Cry 5 – 35.8%

Yakuza Kiwami 2 – 49.1%

Red Dead Redemption 2 – 22%

Detroit: Become Human – 61.7%

Da questi dati sorgono non poche domande riguardo alla fruizione contemporanea del medium. Sarà tutto da ricollegare al pressante marketing che spinge ad acquistare ed acquistare sempre nuove storie o opere, oppure trattasi semplicemente di tempo?

Il videogiocatore contemporaneo è mosso soltanto dalle mode e dai trend? Esiste ancora la passione continuativa per un lavoro o è diventato tutto così… Passivo e rapido?

Fonte: GameRevolution.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *