Capcom Co., Ltd. (Capcom) ha annunciato oggi che Monster Hunter World ha spedito oltre 10 milioni di unità * in tutto il mondo in seguito al rilascio della versione per PC su Steam e in combinazione con le versioni per console domestiche del titolo. 
* Include vendite di download digitali.

La serie Monster Hunter consiste in giochi di azione di caccia che mettono in collaborazione giocatori contro mostri giganti in un bellissimo ambiente naturale. La serie ha scatenato un fenomeno sociale noto come “Monster Hunter Craze” introducendo un nuovo tipo di stile di comunicazione per i giocatori attraverso un gioco cooperativo incentrato sulla caccia ai mostri con i loro amici.

 Dal momento che il primo titolo di Monster Hunter ha fatto il suo debutto 14 anni fa nel 2004, la serie ha attirato una fan base dedicata e, nel complesso, è diventata una mega hit, con Monster Hunter: World , l’ultimo titolo della serie, con 10 milioni di unità vendute e le vendite cumulative della serie superiore a 50 milioni di unità a partire dal 20 agosto 2018.

Monster Hunter: World , il titolo più venduto nella storia dell’azienda, ha raggiunto questa pietra miliare di 10 milioni di unità dopo l’uscita PC dei titoli sulla piattaforma Steam accessibile a livello globale, consentendo al gioco di attrarre una più ampia base di fan su un numero maggiore di regioni, e in combinazione con le continue e robuste vendite della versione per console domestica del gioco ancora adesso, a più di sei mesi dalla sua uscita.

Capcom ha rafforzato i propri marchi nel corso degli anni attraverso una strategia multi-piattaforma fondamentale, in base alla quale rilascia giochi per le serie più popolari su un numero di piattaforme. Capcom è impegnata a continuare a fornire giochi che soddisfano appieno le esigenze di un’ampia gamma di giocatori in tutto il mondo.

Se vi è piaciuta la notizia restante con noi per scoprire tante e divertenti News sul mondo dei Videogiochi. -Sensei

Vi ricordo i nostri canali principali ai quali è possibile iscriversi:

Facebook

YouTube

Clicca QUI per l’articolo precedente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *