Finalmente è arrivata la nuova console di Sony che, senza troppa sorpresa, ha avuto un afflusso di richieste esagerato. Questa nuova Playstation avrà però tutte le carte in regola per essere considerata next-gen? Vediamolo insieme. La struttura si presenta con misure davvero elevate, considerando le versioni precedenti, Playstation 5 infatti misura 160 x 66 x 106 mm circa. Il design particolare scelto si avvicina molto a un palazzo di Dubai, o persino una astronave spaziale… scherzi a parte, c’è da dire però che Sony ha voluto osare molto su questo lato, andando a dividere i giocatori di tutto il mondo tra chi è rimasto colpito e chi invece avrebbe preferito qualcosa di più semplice. Non sta a me ovviamente giudicarla bella oppure no, visto che ognuno ha il  proprio pensiero estetico, sta di fatto che Playstation 5 è grossa e di certo non passa inosservata posizionata sullo scaffale della vostra stanza o nel salotto.

Cosa si nasconde però all’interno di questa struttura particolare? Beh Playstation 5 innanzitutto vanta una scheda grafica e un processo più potente, con 16 GB di RAM e un Hard Disk da 825 GB, che permettono quindi alla console di elaborare maggiore fluidità e immagini in risoluzione 8K, che danno vita a 120 fps al secondo (fotogrammi per secondo) Tutto questo porta quindi sicuramente una qualità dell’immagine maggiore e un attenta attenzione ai colori. A differenza della versione precedente che non vantava certo di essere silenziosa, Playstation 5 riesce a essere meno rumorosa, dimostrando quindi come abbiano voluto aggirare il problema che purtroppo appariva molto accentuato con la quarta console casalinga di Sony. Sembra però che tutta questa potenza non sia la novità più importante, infatti Playstation 5 possiede un DualSense capace di dare una maggiore esperienza durante le partite, adattandosi a qualsiasi genere e donando quindi una maggiore realtà della azione, per esempio scoccando una freccia o sparando una raffica di proiettili, il DualSense adatterà i grilletti frontali dando quindi la giusta pressione per far avvertire il momento come se fosse reale. Approssimativamente le misure sono 160mm x 66mm x 106mm (larghezza x altezza x profondità) per un peso totale di di 280 g. Il sonoro si presenta con il già citato dagli sviluppatori Tempest Engine, che ha compito di portare un audio completamente in 3D, dimostrando quindi come Playstation 5 punti a dare un esperienza acustica sensazionale.

Passando a parlare dei prezzi delle due versioni messe in commercio, c’è da dire che siano davvero ottimi, soprattutto per quello che offrono. La versione Digital ha un prezzo di 399€ e si presenta esteticamente molto più elegante, vista la mancanza al lato del lettore fisico, mentre quella normale avrà un prezzo maggiorato, arrivando alla cifra di 499€. La novità più interessante che salta subito all’occhio è sicuramente la versione Digital, una console destinata a portare i giocatori in una immersione completamente online, visto che sarà possibile soltanto acquistare i videogiochi in versione digitale. Certamente sarà importante anche avere una connessione molto buona per permettere maggiore velocità nel download, quindi in caso non rientrate in questa categoria, puntate alla versione con lettore fisico. Eccoci invece arrivati finalmente alla valutazione del parco titoli presenti in questa nuova generazione. Sicuramente sopra tutti spicca il nuovo remake di Demon’s Souls, seguito poi dalla avventura di Miles Morales (Spider-Man) fino alla vendetta familiare presente in Godfall. Il tutto non finisce qui, infatti Playstation 5 potrà leggere i titoli della console precedente (o almeno una grande parte) dando anche la possibilità di aggiornarli e adattarli alla potenza che la console offre. Tra i primi videogiochi provati:  The Last Of Us 2, God Of War e Red Dead Redemption 2. Non dimenticatevi però dei videogiochi già annunciati e che saranno esclusiva Sony, infatti attraverso l’ultima conferenza sono stati rivelati: Final Fantasy XVI, God Of War Ragnarok e Horizon Forbidden West.

In conclusione possiamo dire che la nuova Playstation 5 si presenta piuttosto bene e riesce pianamente a far salire l’esperienza di gioco a livelli mai visti prima per una console. Certo una giusta attenzione al parco titoli e soprattutto alle esclusive sulla quinta console sarebbero stati migliori (così da dare a gli sviluppatori un focus solo sulla potenza di Play 5) ma tutto sommato Sony ha voluto dare il tempo a tutti nel decidere quando fare il salto di generazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *