QUESTA RECENSIONE NON CONTIENE SPOILER.

GLOW, serie tv Netflix tra le più sottovalutate, è una perla al neon del catalogo di questa piattaforma. Dopo una prima stagione divertente ed al contempo profonda, arriva la seconda che si rivela essere un’esplosione di creatività dai toni agrodolci, rendendo la visione di questo questo prodotto imprescindibile.

La seconda metà degli anni ’80 in GLOW non la si guarda, la si vive, grazie ad una fotografia efficace, una colonna sonora calzante, costumi e vestiti ad hoc e personaggi perfettamente sceneggiati.

Ad un primo impatto GLOW disorienta: una serie tv sul wrestling femminile? Inizialmente anche il sottoscritto era scettico. Poi, “play”. Una delle migliori serie targate Netflix. La prima stagione è un grande incipit alla seconda: si conoscono i personaggi, ci si ambienta nel contesto narrativo, si assiste ad un po’ di wrestling che ben presto si scopre essere solo l’ingranaggio centrale grazie al quale tutti gli altri ruotano, un semi-pretesto per raccontare una storia accattivante, fresca e originale. Sì, questo è GLOW: ORIGINALITA’.

Con la seconda stagione GLOW scopre le proprie carte, che con quelle già sul banco dalla prima stagione, si rivelano essere una meravigliosa e completa scala reale. JACKPOT. Nella seconda stagione, conoscendo già i personaggi, la serie apre la porte ad un forte approfondimento per ciascuno (emblematica la scena all’ospedale tra le due protagoniste: Ruth e Debbie. Lo zenit sceneggiativo), il clima generale si fa più serio (pur mantenendo molte note leggere) e il wrestling assume un ruolo più centrale.

GLOW è uno show quasi totalmente al femminile. Un cast eccellente, in grado di farsi apprezzare ed amare. Qaule e la mia wrestler preferita? BRITANNICA, senza dubbio.

Siete appassionati di wrestilng? Non lo siete? Guardate GLOW. Vi piacciono le serie tv leggere? Seguite solo quelle più complesse? Guardate GLOW. È adatto a tutti e non ne rimarrete delusi. Glow è uno dei migliori prodotti originali Netflix, con una prima stagione appassionante ed una seconda stagione al di là di ogni aspettativa. Per vincere si deve osare. GLOW osa e stravince. Non vedo l’ora che esca la terza stagione.

 

-Michael Giargia

Appassionato di fumetti, serie tv e cinema. Si pone molte domande alle quali risponde sempre: “42!”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *