Nell’ultimo numero della nota rivista EDGE di questo mese apprendiamo diversi nuovi dettagli su Shenmue III, terzo capitolo della celebre saga di Yu Suzuki del quale avevamo visto solo alcune immagini. L’articolo copre diverse questioni dalla struttura del gioco al combattimento e ai possibili cambiamenti della formula di gioco.

L’autore innanzitutto ha tenuto a specificare come nella creazione di questa terza iterazione l’ambientazione sarà molto curata e legata alla tradizione e alla religione cinese, con tanto di ricerche sul campo per mantenere una effettiva fedeltà. Inoltre il gioco non sarà open-world poiché non si confà allo stile sia della narrazione che alla struttura stessa del titolo.

Per quanto riguarda l’ambientazione infatti Ryo si troverà inizialmente in una città piuttosto piccola i cui abitanti tenderanno a diffidare di lui poiché considerato uno straniero, un ragazzo di città. Per questo motivo i primi momenti saranno più lenti rispetto al solito. La storia difatti sarà molto più introspettiva e relativa al rapporto tra Ryo e Shenhua.
Anche il combat system è stato rivisitato. Sarà infatti molto più legato a dinamiche rpg, non si tratterà soltanto di imparare determinate mosse e replicarle; dovremo perciò controllare alcune caratteristiche come la stamina, utilizzata per ogni tipologia di azione e ricaricabile mangiando ad esempio e l’attack power.
Avremo inoltre la possibilità di allenare Ryo all’interno dei Dojo attraverso dei minigiochi così da imparare ed eseguire al meglio le oltre 100 tecniche disponibili, alcune delle quali inedite.
Infine sarà presente in ogni città un fight club. Qui sarà possibile sfidare alcuni combattenti esperti.

Ricordiamo pertanto che Shenmue III arriverà sugli scaffali il 27 agosto 2019 su PS4 e PC.

FONTE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *