Shining Resonance Refrain è un gioco di ruolo giapponese (JRPG) sviluppato da O-Two Inc. e pubblicato da Sega. Il titolo è una versione ampliata e rimasterizzata di Shining Resonance uscito solo per il territorio giapponese nel 2014 su PlayStation 3. Prima di iniziare voglio fare un ringraziamento speciale a Koch Media che ci ha permesso di recensire questo gioco. Il vosto Sensei ora vi porta alla scoperta della terra di Alfheim e dei suoi maestosi Draghi.

Storia

All’inizio della nostra avventura interpreteremo Sonia Blanche, principessa del regno di Astoria la quale vuole infiltrarsi nella prigione di Gaelritz per liberare il protagonista Yuma Ilburn. All’interno di questa prigione i soldati del Lombardian Empire stanno conducendo esperimenti su Yuma, il quale pare abbia al suo interno l’anima dello Shining Dragon, il più potente drago mai esistito. Sonia deve assolutamente impedire che tale potere cada in mani sbagliate e in suo aiuto arriva Kirika Towa Alma, una Dragooner, un’elfa in grado di parlare con i Draghi. Yuma viene così liberato, ma scappare non sarà così semplice. Per impedirne la fuga interviene la potente principessa imperiale Excella Noa Aura, la quale è in grado di controllare ben 3 Draghi. Fortunatamente Yuma riesce a risvegliare i poteri dello Shining Dragon e a portare al sicuro le sue salvatrici, rintanandosi poi nella capitale del regno di Astoria. Da qui inizia la nostra avventura…

Game-Play

Il gioco è un action JRPG veloce e frenetico. Non avremo sicuramente tempo di annoiarci durante una battaglia, la quale inizierà automaticamente non appena entreremo in contatto con i nemici. Durante il corso dello scontro potremo muoverci liberamente nell’area, scattare per evitare i danni, parare o attaccare. Nel corso del gioco potremo scoprire varie abilità a nostra disposizione, ma sicuramente non posso evitare di menzionare quella più pericolosa e potente. Yuma può trasformassi nello Shining Dragon. In questa forma la sua forza e le sue tecniche diventeranno forti e brutali, però perderà costantemente MP, se essi raggiungono lo 0 il drago andrà in Berserker attaccando alleati e nemici. Qui interverrà il potere dei Dragooner i quali possono calmare lo spirito dello Shining Dragon evitando una fine disastrosa del party.

Infine una particolarità del titolo. Le armi, chiamate Armonic, possono salire di livello e, una volta raggiunto il massimo, verremo premiati con altre armi, le quali saranno dotate di abilità uniche. Su di esse sarà possibile incastonare delle gemme chiamate Aspects grazie alle quali potremo aumentare le statiche o acquisire nuovi poteri.

Il party sarà formato da 4 personaggi. Noi potremo liberamente controllare solo il Leader. Tutti gli altri PG saranno controllati dalla CPU e potremo impartire loro semplici comandi. Due particolarità del titolo sono l’abilità B.A.N.D. e il sistema di Break. Con la modalità B.A.N.D. un membro del party canterà una canzone e, a seconda di chi sarà, otterremo temporanei benefici. Il Break invece, è un attacco “potente” in grado di spezzare la guardia del nemico. Quando manderemo un avversario in Break Mode esso sarà inerme ai nostri colpi per un breve periodo con le difese abbassate e ci verranno ripristinati tutti gli AP (Action Point). La mappa sarà abbastanza ampia e piena di piccoli segreti e punti raccolta. I mostri sono vari e ben caratterizzati. Si dividono in due macro categorie, quelli normali e quelli giganti, i quali saranno più ostici da distruggere ma daranno ricompense più generose.

 

Usciamo Insieme ?

Oltre all’esplorazione e ai combattimenti sarà possibile conversare con i compagni di squadra, sia in città che all’interno degli accampamenti. Avremo l’opportunità di invitarli e parlare con loro approfondendo così i nostri legami (definiti Bond).

L’aspetto social del gioco è ampliato anche dalla presenza di elementi definiti Trait. La scelta di essi sarà fondamentale per guadagnare dei potenziamenti temporanei in battaglia. Se i due personaggi hanno un Bond molto forte avranno più probabilità di entrare in risonanza e darsi così supporto a vicenda. Sbloccare nuovi Trait sarà molto semplice, ci basterà infatti proseguire con la trama principale o affrontare le missioni secondarie legate ai vari personaggi.

Grafica

Shining Resonance Refrain ricordo essere una remaster di Shining Resonance uscito nel 2014 su PlayStation 3. Essere stato sviluppato per una vecchia generazione di console si nota. Nonostante il buon lavoro di “pulizia” il comparto grafico ha delle imperfezioni dovute all’età, in particolar modo con i modelli poligonali dei paesaggi. I personaggi ed alcuni Boss, invece risultato più definiti e meglio realizzati.

Audio

Per questo aspetto nulla da dire. Il sonoro fa egregiamente il suo lavoro con musiche ben arrangiante in ogni momento. Sia durante le battaglie sia in fase esplorativa. Alcuni motivetti rimangono in testa, come la canzone di apertura, veramente ispirata. Il gioco è doppiato sia in Inglese che in Giapponese (consiglio quest’ultimo).

Longevità

Il gioco contiene tutti i DLC usciti per Playstation 3 e, facendo esclusivamente la storia principale, si può completare in circa 40 ore. Se invece volete sbloccare tutte le cut-scene, esplorare ogni dungeon e battere ogni Boss secondario, il titolo vi impegnerà per più di 100 ore.

Perchè Refrain ?

Come già detto il gioco presenta tutti i DLC usciti, inclusi 2 personaggi giocabili, Excella e Jinas. Se all’inizio del gioco sceglieremo la Modalità Refrain anziché la Original, dal secondo capitolo troveremo nella nostra squadra Excella e Jinas, i quali, devo ammetterlo, sono over-power e, se usati fin da subito, renderanno il gioco fin troppo semplice. Inoltre la situazione risulta un po’ strana in quanto l’inserimento dei due personaggi nella trama principale non viene assolutamente spiegato.

In Conclusione

Consiglio Shining Resonance Refrain a tutti gli appassionati di JRPG. Il gioco è divertente, dinamico e molto veloce. I comandi sono semplici ed intuitivi. La storia seppur non ricca di colpi di scena è ben scritta e mai noiosa. Il titolo come difficoltà non impegna troppo lasciando così tempo all’esplorazione ed alle varie sotto-trame. Pecca decisamente nella grafica non adatta ai nostri tempi ma recupera voti con le musiche veramente ben orchestrate. La longevità ed i numerosi contenuti aggiuntivi fanno di Shining Resonance Refrain il perfetto GDR dell’estate.

Se vi è piaciuta la recensione restante con noi per scoprire tante e divertenti News sul mondo dei Videogiochi. -Sensei

Vi ricordo i nostri canali principali ai quali è possibile iscriversi:

Facebook

YouTube

CLICCA QUI per il precedente articolo.

0.00
7.5

Grafica

7.0/10

Contenuti

8.0/10

Difficoltà

7.0/10

Sonoro

8.5/10

Trama

7.0/10

Pros

  • Ottimo JRPG Action
  • Tutti i DLC inclusi
  • Superbo comparto Audio

Cons

  • Grafica datata
  • Difficoltà non elevata
  • Gioco solo in lingua Inglese

I videogame sono la mia passione fin dalla più tenera età. Cerco costantemente il divertimento e lo svago che solo questo prodotto può creare. Con questo ardente desidero spero di contagiare tutti voi.

Rispondi