Sembra trascorsa un’eternità dall’uscita di Spyro the Dragon e in effetti così è stato. Il celebre draghetto viola resta il figlio di una generazione lontana dalla nostra, seppur vicino ai nostri cuori. Il suo ritorno con la Spyro Reignited Trilogy mira proprio a rievocare la medesima magia di un tempo, magia mai sopita, ma pur sempre costruita su modelli, anche commerciali, distanti dai moderni. 

Spyro Reignited Trilogy

Spyro resta uno di quei personaggi immortali, un’icona del mondo videoludico, una mascotte con un suo valore oggettivo e un dolce ricordo di un’era che fu. Insomniac Games, con la prima trilogia dedicata al personaggio riuscì a rapire non pochi di noi, ancora oggi legati a quella fiaba spensierata, a quelle atmosfere…

Toys For Bob, partendo da tutto questo ha riportato in auge i primi 3 capitoli della saga attraverso un Remake studiato al dettaglio che, sotto lo sguardo di Activision, mirano a rinfrescare il mito di Spyro potenziandolo e modellandolo secondo il gusto moderno. Non solo, la  Spyro Reignited Trilogy si spinge anche oltre a livello artistico, rimodellando attraverso un nuovo gusto determinati dettagli di queste opere, fin’anche a migliorarle.

Spyro Reignited Trilogy

-Un mondo che sembra nuovo.

Le caratteristiche a disegnare la direzione artistica del primo, ad esempio, muovono la narrazione in un mondo più dettagliato, pur preservandone la semplicità narrativa delle sue origini. La trama, restando la medesima, si sviluppa in piccoli contesti valorizzati da nuovi design che migliorano senza snaturare. Tutto è rimasto come un tempo, seppur rielaborato a livello estetico. La dolcezza della modellazione generale permette a Spyro di muoversi in un contesto con un aspetto che sembra nuovo, ma ne preserva lo spirito originale. Il giovane draghetto affronterà ancora una volta il temibile Narty Norc e i suoi problemi d’ira, con l’obiettivo di liberare tutti i draghi, raccogliere i tesori e sconfiggerlo.

Curioso notare come in tutte e tre le avventure di Spyro vi sarà la possibilità di far rotolare il draghetto viola, caratteristica originaria soltanto della prima, e di controllare la telecamera attraverso le due modalità: Passiva e attiva. Oltre a tutto ciò i giocatori più pigri avranno la possibilità di utilizzare il Fast Travel per muoversi da un mondo all’altro,  utilizzabile dal menù di pausa.

Spyro Reignited Trilogy

L’esoscheletro di questo primo capitolo della Spyro Reignited Trilogy resta immutato (eccetto per l’aggiunta dei punti abilità ottenibili attraverso il conseguimento di determinati incarichi) per quanto concerne il gameplay, irto di salti, planate, cornate, inseguimenti e collezionabili. Lo stile platform sviluppato all’epoca da Insomniac si rifaceva ad un gusto ormai lontano, oggi rispolverato con questo remake, nella sua semplicità. Le animazioni della Reignited Trilogy, fuse a tutto questo, valorizzano ancor di più questa opera.

Per quanto concerne, invece, i successivi titoli della trilogia, come anche in passato ci troviamo davanti a prodotti più studiati, caratterizzati ed ampi, soprattutto a livello di scrittura, di trama. Tutto ciò ritorna anche in questo remake seppur con una pennellata nuova. Con Spyro Ripto’s Rage, come visto in precedenza, lo spirito resta immutato seppur valorizzato da un una direzione artistica e da un design atti a stupire e rinfrescare nel rispetto dei vecchi concept.
In questo secondo capitolo, gameplay e mondo di gioco furono migliorati, donando nuove possibilità e uno sviluppo più aperti e longevi al giocatore. Il distacco col primo Spyro resta netto e questo remake ritorna a confermarne l’importanza, nonché la crescita generale del team di sviluppo, in una rievocazione che riesce a trasportare indietro nel tempo, aumentando il divertimento.

Spyro Reignited Trilogy

E’ con il terzo capitolo, Spyro Year of The Dragon che si riconferma l’eccellenza del lavoro di Insomniac. I miglioramenti palesi, a livello di trama, gameplay e game design tornano a disegnarne prepotentemente i dettagli. In questa terza avventura tutto si evolve, aumentando la sfida e la varietà generali.

-Il tocco artistico.

La costruzione artistica del mondo di Spyro, all’epoca in cui Insomniac ci lavorò, era mirata al massimo potenziale in un periodo storico limitato da questo punto di vista, riuscendo in ogni caso a regalare un’immersione memorabile ancora oggi.
E’ proprio attraverso il lavoro di Toys For Bob che gli “antichi” limiti artistici che furono, vengono superati. La qualità estetica e creativa di questo remake è straordinaria. La trasformazione attuata sul mondo di gioco lo modella valorizzandone profondità e delicatezza. La morbidezza dei dettagli, l’utilizzo dei colori, delle luci, lo studio delle animazioni e delle costruzioni, trasportano il tutto ai tempi moderni senza minimamente intaccarne l’identità originale. Il doppiaggio italiano, adesso molto più elaborato, coerente e sfumato, accompagnato dalla colonna sonora fedelissima, sono un’ulteriore conferma dell’ottimo lavoro attuato su questo remake.
Con questo nuovo “tocco” il mondo di Spyro non soltanto si erge dal suo passato, ma si posiziona in un limbo senza tempo, fermo nel suo inestimabile valore ed importanza, continuando a rapire i cuori di tutti coloro che non dimenticheranno…

Spyro Reignited Trilogy

 

Con la Spyro reignited Trilogy ci troviamo davanti ad un lavoro di estremo valore, un ponte temporale a legare e riportare quella che è la storia del medium, un restauro, una ricostruzione in grande stile, figlia di un’icona che ancora oggi riesce a stregare e intrattenere.

8.1

Trama

7.5/10

Sonoro

8.0/10

Grafica

9.0/10

Contenuti

8.5/10

Gameplay

7.5/10

Pros

  • Una perfetta rispolverata artistica
  • Una rinfrescata studiata nei minimi dettagli
  • Tre capitoli inclusi

Cons

  • Problemi con la telecamera
  • Qualche calo di frame rate
  • Caricamenti lunghi

Amo l’arte in tutte le sue forme! La poesia dei colori che va fondendosi con la passione del creare qualcosa di nuovo e mai visto!
E’ tutta la vita che cerco un modo di volare e penso di essermici avvicinato parecchio con la scrittura <3

Rispondi