È passato molto tempo da quella bugia detta per il bene di Ellie, ma soprattutto alla conclusione di The Last Of Us. Era il 2013, quando la prima avventura di Joel e Ellie sbarcava sulla console Playstation 3, portando una narrazione degna da film di Hollywood. Eppure sembra molto più tempo anzi, sembra passata un intera vita da quella conclusione che ha lasciato un macigno nel cuore delle persone. Finalmente però è giunto il momento di scoprire come prosegue la vita dei due protagonisti e soprattutto cosa accadrà tra loro due.

Sono passati quattro anni da quando Joel e Ellie hanno lasciato l’idea di trovare una cura per l’epidemia, ma stranamente questo abbandono ha portato una rottura nella loro unione, rendendoli sempre più distanti. La comparsa di un gruppo misterioso, porta però un accensione ad una valanga di eventi, che porteranno Ellie a viaggiare verso Seattle, ex luogo di quarantena divenuto ora un campo di caccia per molti gruppi. I protagonisti si ritroveranno dunque a fronteggiare la vera piega del pianeta, gli esseri umani. La trama del secondo capitolo si presenta violenta e con poco spazio alle buone azioni, questo perché soltanto una cosa rimane impressa nelle persone in questi avvenimenti, sopravvivere ad ogni costo. Se per molti questa troppa violenza ha creato qualche dubbio e discussione, in realtà è stata la scelta migliore, in quanto un mondo ormai dilaniato da una epidemia senza cura può portare soltanto a sviluppare quei sensi, che ricordo essere la maggior parte violenti.

Il gameplay di gioco rimane fedele al primo capitolo, aggiungendo però migliorie sia nel sistema combattivo che quello creativo e di sviluppo. TLOU 2 mantiene quindi un approccio stealth, anche se potrete decidere di affrontare a volto scoperto i nemici, godendo delle migliore effettuate nel combattimento corpo a corpo, infatti ora sarà possibile schivare gli attacchi e contrattaccare con colpi caricati. Un altro sistema decisamente migliorato è la raccolta dei materiali, che permettono di creare svariati oggetti di cura e supporto, indispensabili per poter progredire durante l’ avventura. I manuali sono invece oggetti in grado di potenziare le abilità e saranno sparsi nelle vaste aree di gioco. Parlando dei nemici TLOU2 sono state aggiunte qualche novità per entrambe le fazioni, infatti per gli infetti scenderanno in campo nuovi nemici come il Shambler, un mostro in grado di rilasciare nubi di gas e acido, che lo rende particolarmente ostico da affrontare a distanza ravvicinata. La fazione umana invece riceve un grande supporto con la presenza dei cani, in grado di rilevare la posizione di Ellie velocemente, portandovi quindi a spostarvi di frequente a causa della scia di odore che lascerete. L’intelligenza artificiale dei nemici e quella degli alleati, ha ricevuto una giusta attenzione, infatti non avremo più compagni che si muoveranno in modo insensato, come per esempio durante la fase stealth, ma soprattutto ci saranno nemici che useranno qualsiasi mezzo pur di ucciderci. La difficoltà resta alla portata di tutti anche se varia anche a seconda della scelta che farete, ma in modalità normale risulterà ben bilanciata.

Un altro punto eccellente è la grandezza delle aree da gioco, che saranno in grado di dare la sensazione di essere all’interno di un mondo completamente open world. Certo certi limiti di grandezza appariranno molto imbarazzanti, in quanto oggetto facilmente superabili, ma con tutto quello che potrete godere chiuderete un occhio.La grafica si presenta in modo molto impeccabile e gli sviluppatori hanno voluto dare la giusta attenzione ad ogni singolo elemento presente all’interno delle aree, come per esempio le foreste che si presenteranno con una diversità nella crescita dell’erba. Eccellente invece l’animazione di ogni singolo personaggio, che ricordo essere quelle di vere persone (Troy Baker e Ashley Johnson sono nuovamente Joel ed Ellie). Il sonoro appare ben fatto e riesce a sposarsi perfettamente con il sistema stealth, anche perché è un elemento importante per riuscire a capire cosa ci circonda. Le musiche sono invece davvero belle, e sarà  quindi normale fermarsi per qualche minuto ad ascoltare le note musicali, un po’ come succedeva con il primo o almeno io lo facevo.

In conclusione The Last Of Us 2 riesce a presentarsi in modo molto eccellente, migliorando i punti deboli che il primo capitolo aveva e portando anche grosse novità. Inutile dire come anche questo capitolo abbia come punto forte la storia, capace ancora una volta di emozionare, lasciando anche qualche apertura a un terzo capitolo. Importante dirvi quanto sia obbligatorio  giocare The Last of Us e con annesso il dlc dedicato a Ellie, anche perché potreste scoprire i retroscena e qualcosa sul passato della protagonista.

The Last of Us 2

0.00
9.1

Trama

9.5/10

Gameplay

9.0/10

Grafica

9.0/10

Sonoro

9.5/10

Contenuti

8.5/10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *