The Last of Us è uno dei videogiochi che ha saputo conquistare milioni di giocatori, questo grazie sicuramente alla sua storia fin da subito piena di colpi di scena. Con una base ormai vista e rivista, The Last Of Us racconta di una strana epidemia che ha portato il mondo alla distruzione, costringendo la razza umana a prendere provvedimenti seri per quanto riguarda la sopravvivenza. Ma essendo già una storia vista e stra vista, cosa rende questo titolo accattivante? In questo articolo cercherò quindi di spiegarvi e raccontarvi elementi in grado di farvi comprendere in pieno la storia di gioco, quindi mettetevi comodi.

Sviluppo e creazione:

Prima di essere un videogioco, The Last of Us venne concepito da Neil Druckmann come novel digital, dove un padre insieme alla figlia, doveva sopravvivere in un mondo pieno di zombie. Dopo aver visto però la trasmissione BBC/Discovery Planet Hearth, Neil Druckmann e Bruce Straley presero l’idea di creare una storia che sarebbe ruotata intorno Ophiocordyceps. I lavori però vennero mantenuti segreti per circa due anni e iniziarono solo dopo la conclusione dì Uncharted 2, quando l’azienda decise di suddividere il team per lavorare in contemporanea al terzo e ultimo capitolo di Nathan Drake e The Last of Us. Durante il 2011 Sony però decise di mostrare il prodotto esclusivo della Playstation 3, annunciando che avrebbe raccontato la storia di una pestilenza in grado di sottomettere l’umanità. Il titolo dopo l’uscita ebbe un successo stratosferico, arrivando a vincere molteplici premi ma soprattutto recensione molto positive. Sicuramente per molti giocatori, The Last of Us riesce a catturare per la sua storia fantastica quanto drammatica, infatti si tratta di un vero e proprio mix di generi capaci di far esplodere chiunque. La storia è raccontata in modo eccellente e non ha nessun buco di trama da poter giudicare malamente. Certo molte cose è normale che sfuggano, ma sicuramente basta rigiocarlo più di una volta per capire. Ovviamente però è sempre meglio approfondire le cose, proprio per questo che di seguito troverete molte cose interessanti.

Epidemia:

Scoppiata in un giorno completamente causale di settembre, un fungo misterioso porta l’umanità ad un rapido collasso, costringendo i poter forti a prendere drastiche misure di contenimento. Creati luoghi di quarantena, gli esseri umani iniziano fin da subito a provare un enorme sofferenza a causa delle poche provviste. In breve tempo, i luoghi di quarantena si trasformano in posti dove la sopravvivenza e allo stesso livello delle zone esterne popolate dagli infetti, mettendo in seria difficoltà la continuazione della specie. Completamente persa ormai la speranza di rialzarsi, ecco che iniziano a formarsi gruppi di criminali che applicano la legge del più forte, approfittando dei più deboli incapaci di difendersi. Un gruppo chiamato Lucciole però cerca in tutti i modi di riavvolgere la situazione, iniziandoa investire il tempo alla ricerca di una cura all’infezione, ma soprattutto creando luoghi sicuri per le persone incapaci di difendersi.

Fungo:

Noto con il nome scientifico Ophiocordyceps, questo fungo si propaga all’interno del cranio, distruggendo le funzioni celebrati superiori e tramutando la vittima in un essere selvaggio senza coscienza. Suddiviso in quattro fasi denominate Runner, Stalker, Clicker e Bloater, il parassita si dilaga fino al punto di portare l’ospite alla completa distruzione, portandolo a cercare luoghi oscuri e umidi dove morire. Anche se l’ospite muore, il fungo continua il suo processo vitale diventando un grosso ammasso di spore che rilasciano il virus nell’aria. Certi studiosi però hanno notato come il fungo non possa svilupparsi in aree aperte e ventilate, confermando quindi la totale sicurezza nei posti allestiti a modo di quarantena. La trasmissione di tale fungo può avvenire soltanto con esseri viventi e non con quelli già morti.

Lucciole:

Un gruppo di persone che hanno deciso di cercare una soluzione per eliminare definitivamente il fungo. Composto da persone di varie classi sociali, i componenti sono legati da un solo e unico scopo, salvare il mondo e lottare contro i governi. L’organizzazione purtroppo andrà sempre più a diminuire per via delle guerre contro i militari. Marlene, leader del gruppo, vede in Ellie una grossa speranza per l’umanità e chiede aiuto a Joel e Tess per portare la giovane ragazza in uno stabilimento medico 

Eventi cronologici

Per quanto sembri semplice da capire, The Last of Us è spezzettato nelle varie opere pubblicate. Anche se il DLC The Last of Us: Left Behind e The Last Of Us: American Dreams (fumetto) vengono visti come prequel, in realtà sono eventi passati legati alla ragazza prima di unirsi con Joel. Di seguito quindi riporterò  la data degli eventi più importanti e soprattutto in ordine cronologico.

2013: Inizio della pandemia

Durante una semplice nottata di fine estate (27 settembre) , scoppiò un epidemia che rese le persone infette dei mostri senza personalità. Joel, insieme a sua figlia Sarah, cercò di sopravvivere in tutti i modi possibili, venendo però privato di sua figlia da un militare costretto a sparare

2013/2020: Tentato suicidio e cambiamento

Ormai senza più nulla, Joel iniziò ad abbracciare l’idea del suicidio, ma venne convinto dal fratello a continuare. Ormai divenuto un mondo violento, Joel creò un gruppo di persone per uccidere e saccheggiare quelli più deboli, usando svariati metodi per sottrarre beni alimentari o di scambio.

2018/2019: Nascita di Ellie

Ormai diffuso in tutti gli Stati Uniti, la poca popolazione rimasta cercò di continuare a far finta di avere una vita normale all’interno dei posti di quarantena. Ellie venne concepita all’interno di una delle tante strutture sparse per il paese, ma dopo qualche anno rimase senza genitori. Spostata in una zona nuova, Ellie iniziò a creare svariati guai ai militari, unendosi poco dopo ad una ragazza di nome Riley.

2020/2033: Divisione e cambio di vita

Dopo aver fatto molte azioni sbagliate, il fratello di Joel decise di darci un taglio, unendosi ad un gruppo chiamato “Lucciole”. In disaccordo nella scelta, Joel si divise dal fratello in modo brusco, iniziando a vivere come trafficante di materiali all’ interno di una quarantena, insieme ad una donna di nome Tess

2031: Incontro con Marlene

Ormai divenute molto amiche, Ellie e Riley iniziarono ad aiutare le Lucciole nella lotta contro i soldati, arrivando ad attirare il leader del gruppo. Marlene informò Ellie che la madre chiese proprio a lei di prendersi cura della ragazza e che quindi non avrebbe dovuto fare nulla che potesse metterla in pericolo. Intanto Riley, decise di fuggire per unirsi in segreto alle Lucciole

2033: Immunità e incontro con Joel

Nell’estate del 2033, Ellie tornò a riabbracciare Riley, dopo che quest’ultima decise di tornare e rivelare tutte le scelte che aveva fatto. Nuovamente unite, iniziarono a festeggiare all’interno di un centro commerciale, attirando gli infetti della zona. Dopo essere sfuggite, le due ragazze scoprirono di essere state infettate e quindi prossime alla morte. Riley propose quindi a Ellie di morire insieme, ma quest’ultima scopri di essere immune al fungo. Sconvolta per la perdita dell’amica, decise di viaggiare insieme a Marlene per trovare un luogo dove dare vita al vaccino. Le lotte contro il governo però, portarono le lucciole e Marlene a cedere la giovane ragazza a Joel e Tess.

Concludo dunque l’articolo riguardante The Last Of Us, sperando di aver approfondito o fatto scoprire qualcosa che già non sapevate. Ricordiamo che nei prossimi giorni arriverà il secondo capitolo, che racconterà gli avvenimenti dopo la scelta drastica presa da Joel.  Rimanete dunque in attesa della recensione, che arriverà sicuramente dopo un attenta analisi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *