Avete mai immaginato un mondo senza umani? Beh alla fine grazie a molte opere cinematografiche o videoludiche, questo tema narrativo è stato più volte trattato. NIS America ha voluto creare la propria visione con un gioco, mostrando un mondo senza umani attraverso un robottino simpatico e dalla grossa somiglianza nel suo ruolo al famoso Wall•E.

A causa di un virus rilasciato da un fungo parassita, l’umanità è scomparsa lasciando la Terra vuota e priva di un futuro. Robbie, un piccolo robot spazzino, viene però riattivato e misteriosamente trova una piccola bambina rimasta in vita. Grazie all’aiuto di un altra intelligenza artificiale, Robbie inizierà a prendersi cura di Toriko, costruendogli un luogo sicuro e assicurandosi che non venga contagiata da alcuna malattia. La storia si presenta con una tematica drammatica ma allo stesso tempo carica di speranza e solidarietà, infatti nei panni di Toriko dovrete esplorare per ottenere i materiali che possano assicurare l’incolumità del terrarium

Il gameplay si presenta con una struttura stile dungeon crawler, dove il vostro compito sarà recuperare materiali e uccidere i nemici presenti, passando poi in un’altra micro area attraverso un teletrasporto. Portato a termine il vostro obbiettivo tornerete nel terrarium, dove potrete usare gli oggetti raccolti per costruire un luogo sicuro per la bambina, ma potrete anche abbellirlo con roba puramente estetica. Il sistema di combattimento è molto semplice e intuitivo, anche perché il piccolo Robbie non è un robot creato per lottare e quindi potrà difendersi soltanto usando oggetti da lancio, un semplice attacco e qualche abilità che otterrete nel corso dell’avventura. La telecamera all’interno delle zone di gioco sarà posizionata in alto, dando una visibilità più chiara di quello che circonda Robbie, mentre quando sarete nei pressi della base, la telecamera sarà a scorrimento frontale

La difficoltà non è molto elevata, ma non lasciatevi ingannare dallo stile chiby, perché se non siete molto pratici con i dungeon crawler potreste avere qualche sorpresa già all’inizio. L’ambientazione di gioco si presenta molto dettagliata e con colori accessi, cosa che donano un tocco artistico a Void Terrarium. Purtroppo però un punto che potrebbe essere negativo per molti è la ripetitività all’interno dei dungeon, questo a causa della poca varietà sia nelle missioni che nei fondali scelti. Le musiche invece risultano rilassanti, con note musicali delicate capaci di creare un atmosfera dolce per l’udito. Purtroppo sono assenti i testi in italiano, ma è anche vero che non sono presenti molti dialoghi, quindi l’inglese può essere facilmente comprensibile anche a chi non è molto pratico

In conclusione Void Terrarium è un esperienza magica capace di donarvi emozioni, grazie al suo comparto grafico e sonoro. Come già detto potrete provare noia nel ripetere le stesse azioni, ma sappiate però che Void Terrarium rimane una esperienza interessante da tenere in considerazione.

Void Terrarium

0.00
7.9

Trama

8.0/10

Gameplay

7.5/10

Grafica

7.5/10

Sonoro

8.5/10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *